Dati Covid in tempo Reale

All countries
230,868,745
Confermati
Updated on 23 September 2021 02:12
All countries
205,841,163
Ricoverati
Updated on 23 September 2021 02:12
All countries
4,732,669
Morti
Updated on 23 September 2021 02:12

Afghanistan. I talebani dichiarano vittoria e per migliaia di afghani finisce la speranza

- Advertisement -
AgenPress – Il  portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha definito la drammatica conquista dell’Afghanistan da parte del gruppo militante come un successo nazionalista, dicendo a una piccola folla: “Questa vittoria appartiene a tutti noi”.
Ma per migliaia di afgani, gli ultimi voli occidentali hanno portato con sé un’ultima possibilità di lasciare il paese. Molti ora temono le loro nuove realtà; in particolare, donne, minoranze religiose, persone LGBTQ, giornalisti e altri subiscono un trattamento brutale in base all’interpretazione radicale della sharia da parte del gruppo.
E per i leader talebani, una rapida transizione verso la governance nazionale è alle porte. Il gruppo non ha esperienza nella gestione di un’amministrazione tradizionale e ha mostrato poca familiarità con la geopolitica durante i suoi cinque anni di regno due decenni fa. La loro sincerità e capacità ora ha ripercussioni su 38 milioni di afgani, molti dei quali saranno sfollati o gettati nella crisi economica.
L’Afghanistan è un paese molto diverso da quello governato dai talebani tra il 1996 e il 2001. La maggior parte degli afgani non ricorda nemmeno quell’epoca: più del 60% del paese ha meno di 25 anni. È urbanizzato, diversificato e meglio connesso il mondo, il che lo pone in netto contrasto con la nazione devastata dalla guerra che i talebani conquistarono 25 anni fa.
Ciò che i talebani fanno ora con quel paese sarà probabilmente la questione geopolitica più pressante del mondo.
Quello che i talebani fanno con il settore della sicurezza è cruciale, aggiunge; i talebani possono naturalmente essere inclini a spazzare via e sostituire la polizia e l’esercito, al fine di garantire la lealtà tra quelle forze. Ma una tale mossa potrebbe aprire la porta a ulteriore instabilità e protesta, e danneggiare la legittimità del governo a breve termine.
“Prenderanno una decisione molto presto se formare un governo di coalizione o istituire un governo talebano monocratico”, ha detto alla CNN Antonio Giustozzi, esperto di terrorismo e conflitti presso il Royal United Services Institute (RUSI) con sede nel Regno Unito. Ma qualunque strada prendano, il loro accesso al denaro sarà una priorità immediata.
“I talebani come organizzazione ne soffriranno, non ci saranno soldi”, ha detto Giustozzi. “Alcuni paesi che sostengono i talebani potrebbero essere in grado di dare un po’… ma non è molto rispetto a ciò che l’Afghanistan stava ottenendo prima dagli Stati Uniti e dagli europei”.
Per il popolo afghano, una preoccupazione fondamentale è quanto rigorosamente il gruppo controllerà la vita degli afgani.
Sono già emersi segnali preoccupanti: commando afgani , membri dei media, cantanti e vari altri membri della società sono stati presi di mira, minacciati, trascinati dalle loro case o giustiziati nelle ultime settimane.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati