Dati Covid in tempo Reale

All countries
233,122,775
Confermati
Updated on 28 September 2021 06:24
All countries
208,133,547
Ricoverati
Updated on 28 September 2021 06:24
All countries
4,770,081
Morti
Updated on 28 September 2021 06:24

Afhanistan. Talebani condannano a morte il fratello di un traduttore afgano che ha aiutato gli Usa

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress –  I talebani hanno condannato a morte il fratello di un traduttore afghano, secondo le lettere ottenute dalla CNN, accusandolo di aiutare gli Stati Uniti e fornire sicurezza a suo fratello, che ha prestato servizio come interprete alle truppe americane.

Un ex membro del servizio che ha lavorato con il traduttore ha confermato il suo servizio e la difficile situazione di suo fratello.
Le lettere sono solo un esempio di come i talebani stiano minacciando direttamente gli afgani che hanno lavorato con gli Stati Uniti o sono i familiari di coloro che lo hanno fatto, lasciandoli a fuggire dal paese a seguito della presa del potere da parte dei talebani.
“Sei stato accusato di aiutare gli americani”, hanno scritto i talebani nella prima delle tre lettere all’uomo afghano, aggiungendo: “Sei anche accusato di fornire sicurezza a tuo fratello, che è stato un interprete”.
La prima lettera dei talebani, scritta a mano, ordina all’uomo di comparire per un’udienza.
La seconda lettera manoscritta è un avviso della sua mancata comparizione per l’udienza.
Nella terza lettera, dattiloscritta, i talebani informano l’uomo che, poiché ha rifiutato i precedenti avvertimenti di fermare “la tua servitù ai crociati invasori” e ignorato un mandato di comparizione per un’udienza, era “colpevole in contumacia” e sarà sentenza di morte.
I talebani hanno consegnato le lettere negli ultimi tre mesi al fratello dell’interprete, secondo l’ex membro del servizio che ha lavorato con l’interprete.
La CNN non sta indicato l’uomo afghano, né il suo familiare, per proteggere la loro identità dalle minacce che stanno affrontando. Le lettere, scritte in pashtu e tradotte in inglese per la CNN, hanno sigilli che corrispondono a quelli delle lettere d’archivio talebane.
“Queste decisioni del tribunale sono definitive e non avrai il diritto di opporti”, si legge nella terza lettera. “Hai scelto questa strada per te stesso e la tua morte è eminente [ sic ], se Dio vuole “.
Le lettere contraddicono le assicurazioni che il portavoce dei talebani Zabiullah Mujahid ha fatto in una conferenza stampa la scorsa settimana, mentre il gruppo cerca di proiettare un’immagine più moderata al mondo.
“Nessuno sarà ferito in Afghanistan”, ha detto Mujahid. “Certo, c’è un’enorme differenza tra noi ora e 20 anni fa”.
Gli alleati afghani degli Stati Uniti ne dubitano e queste lettere e numerosi rapporti sui talebani in cerca di vendetta spiegano perché molti afgani temono che i talebani tornino a imporre il loro governo brutale e oppressivo.
L’amministrazione Biden ha subito forti pressioni per evacuare non solo i richiedenti del visto speciale per immigrati afgani, ma anche altri afghani vulnerabili che temono per la propria vita. L’amministrazione ha lavorato per gestire la massiccia ressa di persone che tentano di fuggire dal paese con i voli di evacuazione da Kabul, poiché scene caotiche si sono riprodotte per giorni fuori dall’aeroporto internazionale di Hamid Karzai.

Altre News

Articoli Correlati