Bellanova: “Da Baku all’Algeria giornata importante per l’Italia e il suo ruolo nel Mediterraneo”

- Advertisement -

CONFERMA L’IMPORTANZA DI DRAGHI ALLA GUIDA DEL GOVERNO


AgenPress. “Il nuovo accordo annunciato oggi a Baku dalla Presidente Ursula von der Leyen e dal Presidente Aliyev per il raddoppio delle importazioni di gas dall’Azerbaigian fino a 20 miliardi di metri cubi entro il 2027 e l’espansione della rete infrastrutturale, conferma e dà ragione a quanto abbiamo detto per anni, subendo i violentissimi attacchi del Movimento 5Stelle, su ruolo strategico del Tap e diversificazione delle fonti di approvvigionamento energetico.

- Advertisement -

Che l’accordo di Baku giunga lo stesso giorno in cui l’Algeria si conferma il primo fornitore di gas per l’Italia grazie all’accorto lavoro di questi mesi del Presidente Draghi, è qualcosa in più di una significativa coincidenza, come dice il semplice dato numerico che Italia e Algeria non avevano mai firmato così tanti accordi in un’unica occasione.

Indica con chiarezza la direzione entro cui deve muoversi il nostro Paese, a partire da una rinnovata leadership mediterranea, e certifica una volta di più l’importanza per il nostro Paese di Draghi alla guida del Governo.

Davanti a questo scenario internazionale, alle risposte di cui hanno bisogno i cittadini e alle sfide che attendono il nostro Paese, le beghe da cortile di chi alla ricerca disperata di conferme non ha esitato a scaricare sul Governo e sul Paese tutta l’inadeguatezza di una inconsistente leadership, dimostrano la loro devastante inconsistenza e strumentalità”.

- Advertisement -

Così la copresidente di Italia Viva Teresa Bellanova, Viceministra delle Infrastrutture e Mobilità sostenibili.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati