Dl Ucraina. 500 mln per accoglienza e sanità. Curcio, 20-25 euro a persona, ma controllare truffe

- Advertisement -

AgenPress –  Il decreto Ucraina bis pubblicato in Gazzetta ufficiale stanzia per il 2022 oltre mezzo miliardo di euro sull’accoglienza e l’assistenza sanitaria dei profughi ucraini che arrivano in Italia. 348 milioni sono destinati a coprire le spese d’affitto dei profughi e l’accoglienza diffusa attraverso Terzo settore, enti religiosi e famiglie. Il ministero dell’Interno riceverà risorse ulteriori per 7.533.750 euro per “l”attivazione, la locazione e la gestione dei centri di accoglienza”. Altri 152 milioni sono destinati alle regioni per l’accesso alle prestazioni sanitarie dei rifugiati.

Il capo del dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio spiega che il “piano di accoglienza delle persone provenienti dal’Ucraina utilizza in parte un sistema già attivo nel nostro Paese, ma bisogna ricordare che gran parte delle circa 60mila persone giunte in Italia è accolta in forma privata, cioè da amici e parenti, anche perché abbiamo circa 250mila ucraini che vivono in forma stabile nel nostro Paese”.

- Advertisement -

L’ultimo dl del governo “ha cercato di dare una risposta anche per un’altra parte della rete di accoglienza”, ha detto ancora Curcio. “Oggi stiamo lavorando con dei tavoli tecnici per sostenere le spese delle famiglie, circa 20-25 euro a persona, ma servono comunque dei controlli” per evitare possibili truffe. In generale l’assistenza ai profughi ucraini, ha ricordato, è composta da: centri di accoglienza straordinaria, attraverso le Prefetture; impiego per il Terzo settore, ambito che sarà potenziato e che farà anche da garante; aiuto diretto tramite sistemazione autonoma.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati