Mariupol. La Croce Rossa Internazionale non riesce a raggiungere i cittadini intrappolati nelle cantine

- Advertisement -

AgenPress – Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha affermato di non essere ancora in grado di ottenere alcun aiuto nell’assedio di Mariupol, poiché richiede a Russia e Ucraina di garantire un passaggio sicuro.

“Le parti devono essere i garanti e avere un accordo per consentire un passaggio sicuro. Devono pubblicizzare il percorso e concedere molto tempo alle persone per uscire”, ha detto alla BBC il portavoce del CICR Matt Morris. “Al momento non abbiamo una squadra in grado di accedere”.

- Advertisement -

Il diritto internazionale umanitario “richiede che le persone debbano poter partire, ma non dovrebbero essere costrette ad andarsene”. Molti residenti di Mariupol si sono rifugiati nelle cantine per settimane, a corto di cibo, acqua e medicine.

L’Ucraina accusa la Russia di spostare con la forza migliaia di civili dalla città devastata alle aree controllate dalla Russia. La Russia ha negato qualsiasi coercizione, ma ha riferito di evacuazioni sotto scorta russa.

Il CICR afferma di non aver mai assistito a nessuna evacuazione forzata e ha negato qualsiasi piano per aiutare la Russia a “filtrare” i rifugiati ucraini da Mariupol.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati