Dati Covid in tempo Reale

All countries
161,782,424
Confermati
Updated on 13 May 2021 22:38
All countries
140,628,399
Ricoverati
Updated on 13 May 2021 22:38
All countries
3,357,127
Morti
Updated on 13 May 2021 22:38
spot_img

Mentre il mondo combatte il coronavirus, la Cina usa la sua forza a Hong Kong e non solo

Agenpress – Mentre gran parte del mondo continua a vacillare dalla pandemia di coronavirus , la Cina usa la sua forza ad Hong Kongnel Mar Cinese Meridionale e lungo il suo confine con l’India, aumentando nel contempo la retorica aggressiva verso Taiwan e gli Stati Uniti .
Pechino potrebbe aver visto la sua posizione globale colpire a causa del coronavirus – e della diffusa percezione che la Cina abbia gestito male la sua gestione iniziale – ma mentre il paese torna sempre più alla normalità, si trova anche in una posizione di forza rarefatta rispetto alla continua interruzione vista in gran parte del mondo.
Ciò offre l’opportunità di perseguire un obiettivo a lungo ricercato: il ringiovanimento nazionale, cogliendo quella che viene vista come la legittima posizione della Cina come superpotenza globale.
La scorsa settimana, Pechino ha annunciato l’intenzione di introdurre una nuova legge di sicurezza nazionale draconiana per la città semi-autonoma cinese che potrebbe minacciare molte delle sue libertà civili e libertà politiche.
La mossa arriva sulla scia di mesi di disordini antigovernativi l’anno scorso e mentre le proteste stavano iniziando a riprendere a seguito di una rottura forzata dalla crisi del coronavirus. Pechino affermò che la legge era necessaria per rafforzare la sua sicurezza nazionale in città e incolpò le “forze straniere” per la promozione del separatismo e della violenza a Hong Kong.
“La situazione a Hong Kong, dal punto di vista di Pechino, stava peggiorando costantemente, nonostante la pausa nelle proteste causata da Covid-19”, ha scritto l’esperto cinese Jerome Cohen questa settimana .
 “Se gli fosse permesso di infastidire senza alcun tentativo di sopprimerlo, le prospettive per l’autunno promettevano di vedere Hong Kong allontanarsi ulteriormente dal controllo della RPC.”
I piani della Cina sono stati accolti con diffuso sdegno a Hong Kong e altrove, in particolare poiché la nuova legge sarà imposta senza consultare il legislatore della città, sebbene i leader del governo locale appoggiati da Pechino abbiano gettato il loro sostegno dietro il piano.
Washington ha minacciato di revocare le speciali relazioni commerciali di Hong Kong e potenzialmente anche di imporre sanzioni ai funzionari cinesi e di Hong Kong, e oltre 200 legislatori di due dozzine di paesi hanno firmato una lettera aperta che condanna la mossa.
Dato che la legge è almeno in parte fondata sull’idea che le forze straniere hanno avuto il regno libero di immischiarsi a Hong Kong – compreso il fomentare una presunta “rivoluzione dei colori” secondo i media statali – questo tentativo di influenza internazionale probabilmente avrà esito negativo.
“Gli Stati Uniti stanno radunando funzionari occidentali e stanno istigando mezzi di informazione occidentali per attaccare il Congresso Nazionale Popolare Cinese per la sua formulazione di una legge sulla sicurezza nazionale per Hong Kong”, ha dichiarato il tabloid Global Times sostenuto dal governo cinese questa settimana . “Hanno guadagnato un momento apparentemente feroce. Ma questo momento è molto meno potente di quanto sembri.”
Ha respinto le minacce di sanzioni o pressioni economiche come un bluff, aggiungendo che “quando gli Stati Uniti sono intrappolati nell’epidemia di Covid-19, la sua effettiva capacità di intervenire esternamente si sta indebolendo”.
spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati