New York. Si cerca ancora l’uomo che ha sparato nella Metropolitana. Non è terrorismo

- Advertisement -

AgenPress – I feriti della sparatoria alla metropolitana a New York sono 16. Lo conferma la polizia dicendo che nessuno risulta essere in pericolo di vita.

“Non conosciamo il motivo della sparatoria, ma non escludiamo nulla”,  afferma la polizia di New York.  Il sospettato non è stato identificato, comunque non si tratta di atto terroristico afferma il New York Police Department nel corso della conferenza stampa.

- Advertisement -

Il presidente Joe Biden e il procuratore generale Merrick Garland sono stati informati dell’incidente, così come il governatore Kathy Hochul. Il sindaco di New York City Eric Adams, che domenica è in isolamento a seguito di un test positivo COVID-19, è stato informato presso la residenza del sindaco.

La sparatoria è avvenuta su una linea della metropolitana che attraversa il sud di Brooklyn in un quartiere, prevalentemente sede di comunità ispaniche e asiatiche, a circa 15 minuti di treno da Manhattan. Le scuole locali, inclusa la Sunset Park High School dall’altra parte della strada, sono state chiuse.

Secondo un funzionario di polizia, l’uomo sospettato è stato visto borbottare tra sé e sé prima di indossare la maschera antigas, lanciare un ordigno  di fumo comunemente acquistata online e aprire il fuoco con una pistola calibro 380.

- Advertisement -

Non c’erano telecamere funzionanti nella stazione della 36a strada, secondo un funzionario di polizia.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati