Ucraina. Andriy Yermak, continuano i negoziati, ma non accetteremo nessun compromesso

- Advertisement -

AgenPress – “La delegazione ucraina, il popolo ucraino  è pronto a discutere qualunque questione problematica, ma per noi la priorità è fermare il conflitto. Vogliamo che le truppe russe si ritirino dal nostro territorio, e non accetteremo mai nessun compresso perché ciò corrisponderebbe alla cessazione della nostra indipendenza, sovranità e integrità territoriale”.

Lo dice a Buongiorno, su Sky TG24, Andriy Yermak, capo dell’ufficio del presidente Zelensky. “Posso confermare che i negoziati continuano, in videoconferenza, e si svolgono più volte al giorno. Ci sono tante informazioni che arrivano, e sembra che ci sia comunque un po’ di confusione in proposito. Io non ho sentito parlare di due settimane” per giungere ad un accordo, “ma posso dire che ci sono dei termini concreti e che questi negoziati giungeranno ad una conclusione. Penso sia necessario che si arrivi ad un incontro tra il presidente Zelensky ed il presidente Putin”.

- Advertisement -

“Per noi  è molto importante mostrare che la Nazione ucraina non si arrenderà mai, e che non darà a nessuno l’opportunità di prendere il nostro territorio, di prendere la nostra libertà, perché questa è nel nostro sangue”.

“Zelensky non si arrenderà mai. L’Ucraina, finalmente, ha un vero presidente, un leader molto forte. È una persona che ha avuto molto successo, è stato uno dei personaggi più popolari su tutto il territorio dell’ex Unione Sovietica e non solo, e darebbe veramente la vita e tutto il suo tempo per salvare e rafforzare il nostro Paese. Il supporto nei confronti del nostro presidente oltrepassa il 90%: la nostra società, il nostro popolo è compatto, unito intorno a lui, intorno all’obiettivo di riportare l’Ucraina all’indipendenza e al successo” nel conflitto.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati