Ucraina. Cominciata l’evacuazione da Mariupol. 2.500 persone sono state uccise dai russi

- Advertisement -

AgenPress – Un consigliere dell’ufficio del sindaco nella città di Mariupol afferma che i civili sono finalmente in grado di uscire dalla città attraverso un corridoio di evacuazione e dirigersi verso la città di Zaporizhzhia, che è sotto il controllo ucraino.

Il funzionario, Petro Andriushchenko, ha affermato che alle 13:00 ora locale (7:00 ET) “abbiamo la conferma del regime di cessate il fuoco” su un corridoio di evacuazione per “trasporto privato lungo la rotta: Mariupol – Melekine – Portovske – Mangush – Berdiansk – Zaporizhzhia.”

- Advertisement -

Sono già oltre 160 le auto private che hanno potuto lasciare la città  grazie ad un corridoio umanitario.

Andruishchenko ha ammonito: “Al momento non ci sono difficoltà a superare i checkpoint” ma “non possiamo garantire ufficialmente la sicurezza su questo corridoio. Ma questo è l’unico corridoio che ha l’approvazione ufficiale e che funziona davvero oggi”.

Mariupol ha una popolazione di circa 400.000 abitanti. Non si sa quante persone siano rimaste prima dell’invasione russa e dell’accerchiamento della città.

- Advertisement -

La città ha subito una vasta devastazione e le autorità ucraine affermano che più di 2.500 persone sono state uccise. E questa è una catastrofe alla quale il mondo non ha dato il giusto peso”, ha riferito il consigliere della presidenza di Kiev Oleksiy Arestovych, secondo quanto riportano i media internazionali.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati