Dati Covid in tempo Reale

All countries
266,033,826
Confermati
Updated on 5 December 2021 20:14
All countries
237,907,270
Ricoverati
Updated on 5 December 2021 20:14
All countries
5,267,502
Morti
Updated on 5 December 2021 20:14

Usa. Pentagono tratta il risarcimento per l’uccisione di un civile afghano nell’attacco dei droni statunitensi

- Advertisement -

AgenPress – Un alto funzionario del Pentagono ha tenuto un incontro virtuale su un potenziale risarcimento per la famiglia di Zamarai Ahmadi, un civile afghano che è stato una delle 10 persone uccise in un attacco di droni statunitensi alla fine di agosto, ha detto il segretario stampa del Pentagono John Kirby in un dichiarazione venerdì.

La discussione, tenuta giovedì con il capo dell’ente di beneficenza dove lavorava  Ahmadi, si è concentrata su un risarcimento per la sua famiglia e sul loro desiderio di trasferirsi negli Stati Uniti. Kirby ha detto che non è stato raggiunto un accordo formale in questa fase.
Tra i partecipanti all’incontro c’era Steven Kwon, fondatore e CEO di Nutrition and Education International, per cui Ahmadi ha lavorato e sottosegretario alla Difesa per la politica Colin Kahl, ha aggiunto Kirby.
” Kahl ha notato che l’attacco è stato un tragico errore e che il signor Ahmadi e gli altri che sono stati uccisi erano vittime innocenti che non avevano alcuna colpa e non erano affiliati all’ISIS-K o minacce alle forze statunitensi”, ha detto Kirby.
La nipote di Ahmadi, Malika, così come suo zio, i suoi sette cugini e un altro bambino sono stati uccisi nell’attacco.  Aveva solo due anni.
Il Dipartimento della Difesa, che gestisce i pagamenti dei risarcimenti attraverso i suoi comandi combattenti regionali, non è stato in grado di parlare direttamente con la famiglia di Ahmadi perché non ci sono truppe statunitensi in Afghanistan per guidare la discussione. A complicare la conversazione c’è anche il desiderio della famiglia di trasferirsi negli Stati Uniti, una decisione gestita dal Dipartimento di Stato, non dal Pentagono.
Ahmadi era uno dei 10 civili afgani, inclusi sette bambini, uccisi in un attacco di droni durante gli ultimi giorni dell’evacuazione degli Stati Uniti e del ritiro dall’Afghanistan. Inizialmente, il Pentagono ha difeso l’attacco, indicando esplosioni secondarie come prova che c’era materiale esplosivo nell’auto di Ahmadi, anche se sono emerse notizie locali secondo cui civili erano stati uccisi.
Quasi tre settimane dopo, il leader del comando centrale degli Stati Uniti, il generale Frank McKenzie, ha ammesso che l’attacco è stato un “tragico errore” a seguito di un’indagine sulle circostanze dello sciopero. Poco dopo il rilascio dei risultati, il Segretario alla Difesa Lloyd Austin ha incaricato il Segretario dell’Aeronautica di nominare qualcuno per riesaminare le indagini entro 45 giorni, compresi i fatti e le circostanze dello sciopero. L’ispettore generale dell’aeronautica, il tenente generale Sami Said, è stato incaricato di condurre le indagini.
Alla fine di settembre, Kirby ha dichiarato che il segretario alla Difesa Lloyd Austin avrebbe sostenuto il trasferimento della famiglia negli Stati Uniti. 
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati