Washington. Davanti l’ambasciata russa spunta un cartello stradale con la “President Zelensky way’

- Advertisement -

AgenPress – Di fronte all’ingresso dell’ambasciata russa a Washington è spuntato un palo di ferro con un cartello verde che segnala “President Zelensky way”. Il cartello stradale è stato installato da ignoti ed è decorato in giallo e blu, i colori nazionali ucraini, e con alcuni girasoli di carta, il fiore simbolo di quel Paese. A esprimere sostegno a Kiev anche gli abitanti delle case di fronte alla sede diplomatica russa, che hanno acceso alle loro finestre luci gialle e blu o esposto palloncini degli stessi colori. Pure la pensilina della fermata dell’autobus di fronte all’ambasciata russa è pavesata con i colori di Kiev.

Le foto del nuovo cartello sono state condivise su Twitter dall’attivista politico Claude Taylor domenica e da allora sono diventate virali.

- Advertisement -

Taylor, presidente del Mad Dog PAC, un comitato di azione politica anti-Trump, ha detto a The Hill che il gruppo prende spesso parte a proteste politiche di “arte della guerriglia”.

“Il segnale stradale President Zelensky Way è solo il nostro modo per protestare pacificamente contro le atrocità di Putin e onorare l’Ucraina”, ha detto a The Hill.

“Volevamo fare una piccola dichiarazione simbolica a sostegno dell’Ucraina”, ha detto Taylor a Insider . Ha aggiunto che “Questa è solo una forma di protesta pacifica, non violenta e silenziosa”. 

- Advertisement -

Taylor era anche dietro l’ affissione di un cartello “Khashoggi Way” fuori dall’ambasciata dell’Arabia Saudita nel 2018 in seguito all’uccisione del giornalista Jamal Khashoggi. 

L’ambasciata russa a Washington, DC, non ha risposto immediatamente alla richiesta di commento di The Hill.

La strada fuori dall’ambasciata è stata ribattezzata Boris Nemtsov Place dal Consiglio della DC nel 2018. Nemtsov, un critico del presidente russo Vladimir Putin, fu ucciso vicino al Cremlino tre anni prima. Mosca ha negato qualsiasi coinvolgimento nella sua uccisione.

 

 

– Schiaffo all’ambasciata russa nella capitale americana, dove ignoti hanno installato un palo di ferro con un cartello verde che segnala “President Zelensky way” proprio di fronte all’ingresso della poderosa sede diplomatica di Mosca. Il palo è decorato in giallo e blu, i colori nazionali ucraini, e con alcuni girasoli di carta, il fiore simbolo di quel Paese. E’ proprio qui che alcuni giorni fa ha suonato da solo, in segno di protesta contro l’invasione russa nel Paese confinante, il famoso violoncellista americano di origini cinesi Yo-Yo Ma. Il cartello stradale improvvisato si trova lungo il marciapiede e, trattandosi di suolo americano, i russi non possono rimuoverlo. Così come non hanno potuto opporsi all’iniziativa del consiglio comunale di Washington, che nel 2018 ha ribattezzato la piazzetta antistante l’ambasciata “Boris Nemtsov Plaza”, in omaggio all’oppositore russo Boris Nemtsov, ucciso a colpi di pistola tre anni prima su un ponte a due passi dal Cremlino. Ad esprimere sostegno a Kiev anche gli abitanti delle case di fronte alla sede diplomatica russa, che hanno acceso alle loro finestre luci gialle e blu o esposto palloncini degli stessi colori. Pure la pensilina della fermata dell’autobus di fronte all’ambasciata russa è pavesata con i colori di Kiev. (ANSA).
SAV/ S0A QBXB

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati