Bce. Mattarella ringrazia Draghi: “ha agito con coraggio, per un’Europa più solida”

392

Agenpress – “Professor Draghi, caro Mario, come cittadino europeo desidero dirti grazie”: con queste parole il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha concluso un discorso alla cerimonia di commiato del presidente della Bce, Mario Draghi, in corso alla sede della Banca centrale europea a Francoforte.

Mattarella ha affermato che “nel 2011 l’impatto della crisi finanziaria imponeva all’unione e alla Banca, in primo luogo, un cambio di passo. La sfida infatti era presto divenuta esistenziale: sconfiggere la percezione della possibilità, se non del rischio, di dissoluzione dello stesso eurosistema. Una possibilità, e un rischio, che oggi possiamo considerare sconfitti”.

“Mario Draghi in questi otto anni è stato autorevolmente al servizio” di un'”Europa più solida e più inclusiva, interpretando la difesa della moneta unica come una battaglia da condurre con determinazione contro le forze che ne volevano la dissoluzione”, ha aggiunto sottolineando che il presidente della Bce ha agito “con coraggio”. “Oggi possiamo dire che il sistema” economico europeo “è più solido”, ha sottolineato riferendosi a occupazione, sistema bancario, integrazione fra gli Stati membri, “sostegno popolare all’euro”.