Berlusconi. Su fase 2 confusione norme. Presenza 2 giugno in piazza “simbolica”

485

Agenpress –  “La maggioranza degli italiani si sta comportando con prudenza e responsabilità. C’è voglia di ripartire ma anche grande attenzione ai pericoli e questo rende ancora più gravi alcuni eccessi della movida che vanno evitati. Certo, la confusione di norme e indicazioni del governo non aiuta a controllarla”.

Così il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi. Sulla manifestazione del 2 giugno, “ho chiesto ai nostri alleati che la presenza in piazza sia un atto simbolico, di forte valore politico ma simbolico, siamo persone responsabili e sappiamo che una manifestazione di massa sarebbe un pericolo inaccettabile. Testimonieremo con la presenza la vicinanza agli italiani che devo fare i conti con difficoltà, burocrazia e ritardi del governo”.

Berlusconi ha parlato anche di Europa. “La nostra visione Ue è diversa da quella dei nostri alleati, l’Ue è l’unica possibilità che abbiamo di esercitare un ruolo nel mondo, l’offensiva che dobbiamo temere è dopo la pandemia quella comunista e cinese che sarà ancora più dura. La discussione sul Mes non riesco a capirla perché è incredibile, siamo il paese europeo a cui il Mes conviene di più perchè abbiamo bisogno di denaro e ce lo offrono gratis”.