Ocean Viking. Tensione tra i 180 migranti a bordo, alcuni minacciano di gettarsi in mare

414

Agenpress – Naufraghi nel limbo. Silenzio da autorità #UE. “La scarsa di solidarietà tra stati membri UE ha conseguenze dirette per le 180 pers. a bordo: la tensione sale e molti sopravvissuti minacciano di gettarsi in mare”.

Lo afferma Sos Mediterranee che denuncia la “mancanza di solidarietà” dei Paesi Ue:

Sale la tensione tra i 180 migranti soccorsi che si trovano a bordo della Ocean Viking: alcuni minacciano di gettarsi in mare. “Alcuni dei sopravvissuti sono in condizioni precarie in mare da 8 giorni. La situazione è insopportabile”.

“ancora una volta siamo lasciati in un limbo senza alcuna indicazione di un porto di sbarco”. Le persone sono state recuperate in 4 diverse operazioni in 5 giorni nelle aree Sar italiana e maltese.

Tra i 180 della Ocean Viking – di 13 nazionalità – ci sono 2 donne (una incinta) e 25 minori, 17 dei quali non accompagnati. Molti, fanno sapere dalla nave, “hanno bruciature da sole e carburante, una persona è stata evacuata dalla Guardia costiera italiana. “Abbiamo mandato cinque richieste – spiega Fredric Penard, direttore delle operazioni di Sos mediterranee – alle autorità marittime italiane e maltesi per un porto di sbarco e abbiamo ricevuto solo due risposte negative finora. Che fine ha fatto l’Accordo di Malta per il ricollocamento dei migranti salvati?”.