Ue, Bergamini “Bene risoluzione su Intelligenza Artificiale, urgente regolamentare contro uso improprio”

178
Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia

AgenPress. Il Consiglio d’Europa ha adottato all’unanimità una risoluzione sull’Intelligenza Artificiale basata su un documento di Deborah Bergamini (Italia, PPE/CD), vicepresidente della delegazione italiana all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa.

“L’intelligenza artificiale – ha dichiarato la deputata in un’intervista – può portare progresso economico e sociale, migliorare la trasparenza e la partecipazione democratica, ma può anche rappresentare un rischio per la democrazia se usata per interferire nei processi elettorali o per manipolare l’opinione pubblica”.

“I dati personali, ad esempio, non ci appartengono più, appartengono alle multinazionali tecnologiche – ha proseguito poi -. E questo potrebbe accadere anche per i nostri voti o addirittura per le nostre opinioni. Ecco perchè è urgente che i parlamenti degli stati democratici e gli enti intergovernativi definiscano al più presto una cornice regolamentare legalmente vincolante per limitare l’uso improprio dell’Intelligenza Artificiale”.

“Dobbiamo imparare dal ritardo con cui abbiamo iniziato a normare la rete ed evitare di ripetere lo stesso errore. Occorre una seria e urgente iniziativa  globale”, ha concluso.