Covid. Disinformazione globale, una pandemia che colpisce al cuore la democrazia

484
Foto da laogai

AgenPress – Mentre il mondo è alle prese con le problematiche legate alla pandemia globale di COVID-19, è stato contemporaneamente assalito dalla disinformazione globale è una pandemia che ha i suoi effetti malvagi su una ampia fetta della comunità. Una pandemia che colpisce al cuore la democrazia.

La disinformazione è dilagante. Una propaganda raffinata mirata a fuorviare la realtà dei fatti, la verità per interessi politici ed economici e in ogni settore. E questo atteggiamento si può notare in particolare, nei regimi autoritari che hanno colto questa  opportunità  per essere legittimati a proseguire nei loro progetti criminali. Governi, istituzioni, segmenti di società investiti da tanta sfacciataggine si sono dimostrati impreparati a contrastare queste fake news in modo efficace.

I regimi autoritari utilizzano sempre più le operazioni di influenza digitale come metodo di censura e manipolazione in tutti i social e anche con notizie del tutto infondate, inondando lo spazio dell’informazione con narrazioni false o fuorvianti progettate per minare voci indipendenti come Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu.

Il loro intento legittima e favorisce l’operato della tirannia come quella della Repubblica popolare cinese (RPC), Russia, Iran, Arabia Saudita, Venezuela e altri.

Mentre i governi democratici non hanno ancora la capacità di contrastare questo triste fenomeno i regimi autoritari usano l’attuale momento caotico per mettere a punto i loro giochi globali e sfruttare il loro vantaggio.

In un periodo di crescente sfiducia nelle istituzioni e di perplessità sulla capacità della democrazia di attivarsi  con fatti concreti  e risultati,  i regimi autoritari non si accontentano più di reprimere le rivolte democratiche all’interno dei propri confini  ma in modi sottili, palesi ed efficaci stanno invadendo lo spazio globale dell’informazione per prendere di mira i valori e le istituzioni dei paesi democratici indebolendoli.

Quali saranno i valori base del futuro se non si prende consapevolezza di questa tendenza maligna? E’ ovvio che i governi democratici devono aggiornare i propri sforzi per aumentare la loro resilienza e la capacità di combattere questi attori anti-umanità.

Gianni Da Valle, Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu,23/10/2020