Caccia. Lombardia Regione “calibro 12”, è maglia nera del bracconaggio

- Advertisement -

Agenpress – La maggioranza di centrodestra, nonostante l’appello ad un ripensamento da parte delle forze di opposizione, ha votato le norme di modifica alla Legge Regionale 26/93, tra cui la vergognosa modifica che regala impunità ai bracconieri. Tra pochi giorni infatti, con la pubblicazione della Legge di semplificazione, le Guardie Venatorie Volontarie dovranno indossare giubbino e cappello ad alta visibilità nell’esercizio delle loro funzioni.

Associazioni ambientaliste, animaliste ma anche di cacciatori tutte contrarie a uno spudorato regalo ai bracconieri. Federcaccia, Arcicaccia e Libera Caccia e anche Consiglieri notoriamente filovenatori hanno espresso chiaramente che la modifica è inopportuna e sbagliata. Negli ultimi giorni si è assistito allo scaricabarile tra le forze politiche di maggioranza quasi che l’articolo fosse caduto dal cielo e non approvato prima in Commissione, poi pasticciato nel tentativo di renderlo più digeribile ed infine votato martedì 26 maggio.

- Advertisement -

Come se non bastasse, secondo lo studio redatto da Birdlife International, l’Italia ha il triste record dei paesi che affacciano sul Mediterraneo con fino a 8 milioni di uccelli uccisi illegalmente: solo l’Egitto fa peggio di noi. Ed è proprio la Lombardia a guadagnarsi ogni anno la maglia nera del bracconaggio, con il 31% dei reati venatori commessi in Italia, tanto da essere indicata come un’area black-spot per il bracconaggio.

Qui il video della manifestazione al Pirellone di ambientalisti e attivisti.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati