Home Animali India. Scimmie rapiscono un neonato e lo annega in un pozzo. A...

India. Scimmie rapiscono un neonato e lo annega in un pozzo. A dicembre uccisero 250 cani

0
26

AgenPress – Un neonato di poco più di tre mesi è stato ucciso da una scimmia che, dopo averlo afferrato, lo ha gettato in un pozzo facendolo annegare. Il dramma è accaduto a Gadhi Kalanjar, distretto di Bagpat, nello stato federato dell’Uttar Pradesh. A darne notizia è Times of India.

Keshav, il padre del piccolo, ha raccontato che Prince è stato catturato in casa dalle scimmie nella notte. Il bambino dormiva con la nonna in una stanza vicino alla terrazza e da lì i primati sono entrati.

Scoperta la culla vuota, i genitori e i nonni hanno iniziato le ricerche; ma solo dopo alcune ore hanno trovato il corpo che galleggiava nel pozzo, poco lontano dall’abitazione.

Prince e Komal, genitori del bambino, hanno raccontato, ancora sotto choc, che le scimmie già nei giorni precedenti avevano tentato di rapire il loro neonato. Ma l’attacco era avvenuto di giorno e alcuni parenti l’avevano sventato. La coppia non pensava che sarebbero tornate, soprattutto di notte.

“Dopo aver visionato le immagini delle telecamere di sicurezza, abbiamo scoperto il branco di scimmie che si introduceva dentro l’abitazione e, quando si è allontanato, una di loro ha portato via il neonato” spiega un ufficiale della polizia locale.

Scoperta la culla vuota, i genitori e i nonni hanno dato l’allarme e iniziato le ricerche; ma solo dopo alcune ore hanno trovato il corpicino che galleggiava nel pozzo, poco lontano dall’abitazione.

I genitori del bambino, Prince e Komal, che sono ancora sotto shock, hanno già in precedenza scimmie avevano cercato di portare via quello che era il loro unico figlio, ma il tentativo è stato sventato dai parenti.

“La minaccia delle scimmie è un problema importante e stiamo informando i funzionari forestali affinché intraprendano le azioni necessarie”, ha detto OP Singh. Sia nelle città sia nelle aree rurali indiane sono frequenti le aggressioni di scimmie alle persone, i furti, o la devastazione dei raccolti nelle campagne. Le autorità stanno tentando di avviare campagne di sterilizzazione per ridurne il numero e la pericolosità, ma senza grandi risultati.

Lo scorso dicembre una banda di scimmie “si vendicò” di un attacco subito da un branco di cani di un villaggio in Maharashtra: gli abitanti raccontano che la “guerra” si concluse con la vittoria delle scimmie, che rapirono decine di cuccioli, e li abbandonarono sui tetti delle case e sui rami degli alberi più alti, dove li lasciarono morire.