Dati Covid in tempo Reale

All countries
161,824,993
Confermati
Updated on 14 May 2021 03:38
All countries
140,657,056
Ricoverati
Updated on 14 May 2021 03:38
All countries
3,358,520
Morti
Updated on 14 May 2021 03:38
spot_img

Iniziate a Genova le vaccinazioni in farmacia. Liguria parte prima

AgenPress. Iniziate a Genova le vaccinazioni in farmacia, dopo il via libera delle Regioni e del ministro alla Salute Roberto Speranza, ma sono esclusi i soggetti estremamente vulnerabili.
I farmacisti abilitati, infatti, precisano l’eccezione delle vaccinazioni nei confronti dei soggetti ad “estrema vulnerabilità o con anamnesi positiva per pregressa reazione allergica grave/anafilattica”.
Le attività di prenotazione e esecuzione dei vaccini verranno eseguite dalle farmacie “secondo i programmi di individuazione della popolazione target previamente definiti dalle autorità e seguendo i criteri di priorità”.
“La Liguria quando vuole arriva prima di tutti quanti – dichiara il presidente Giovanni Toti – e anche stavolta siamo arrivati prima di tutti gli altri. Credo che essere all’avanguardia in questo senso non ci dia solo una mano a risolvere il problema della pandemia oggi e della campagna vaccinale che certamente crescerà non appena arriveranno nuovi vaccini ma che dia anche un presidio strutturale a quella che sarà la nostra convivenza con il Covid negli anni a venire, quando dovremo fare campagne di vaccinazioni, richiami”.
“Non sappiamo ancora quanto durerà tutto questo – aggiunge Toti – , ma strutturare una rete territoriale in grado di accompagnare il cittadino credo che sia quel che stiamo facendo oggi. Includere la farmacia a pieno titolo nell’espressione del servizio sanitario che si prende carico del cittadino quartiere per quartiere, città per città della nostra Regione credo che sia un ulteriore passo avanti”.
Il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, spiega che non c’è rischio di caos: “bisogna organizzarsi. Ci sarà un portale per scegliere la farmacia e i medici di medicina generale si muoveranno su proprie liste.
L’importante è chiarire al cittadino dove e come entrare nel percorso vaccinale. Per ora non ci sono stati grandi problemi. Certo, quando c’è a mezzanotte il click day, spesso accade i primi quaranta minuti il computer fatichi. Quando la rete sarà più grande secondo me i problemi diminuiranno non aumenteranno. Dateci i vaccini e vedrete che i problemi si risolvono. Nessun caos. Lo dico alle aziende farmaceutiche soprattutto”.
spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati