Dati Covid in tempo Reale

All countries
177,591,368
Confermati
Updated on 16 June 2021 19:11
All countries
160,339,127
Ricoverati
Updated on 16 June 2021 19:11
All countries
3,840,868
Morti
Updated on 16 June 2021 19:11

Lodi. Assoluzione per Mario Cattaneo. Aldrovandi: giustizia è fatta!

Agenpress – Mario Cattaneo, processato per eccesso colposo di legittima difesa per aver sparato durante una colluttazione a un ladro entrato nella sua osteria, è stato assolto dopo tre anni di calvario.

“Il 17 marzo del 2017 Mario Cattaneo sorprese tre ladri della sua osteria e durante una colluttazione partirono due colpi d’arma da fuoco e uno dei malviventi rimase ferito e morì poco dopo abbandonato dai complici che lo portarono via”, spiega l’Avv. Elisabetta Aldrovandi, presidente dell’Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime.
“Mario Cattaneo è stato processato per eccesso colposo di legittima difesa, ossia per omicidio colposo, ma nonostante il pubblico ministero avesse chiesto per lui una condanna a tre anni di reclusione per questo reato, il giudice lo ha assolto perché il fatto non sussiste: ciò significa che le prove raccolte durante il processo non sono state sufficienti per dimostrare la fattispecie criminosa di cui era imputato Mario, in particolare per quello che riguarda gli elementi oggettivi ossia la condotta, l’evento e il nesso di causalità tra di essi. Ora Mario Cattaneo dopo tre anni di processo e di gogna mediatica può finalmente tirare un sospiro di sollievo e tornare a essere un uomo completamente libero.
Come Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime siamo felici di questa sentenza che tiene conto peraltro, già nel dispositivo, del grave turbamento stabilito nella riforma della legittima difesa che fa sì che la difesa sia sempre presunta quando una persona si difende da intrusi che sono entrati illegittimamente nella sua proprietà.
È una riforma sostenuta e voluta con grande forza anche dall’Osservatorio e da chi ha combattuto e combatte assieme a noi, tra cui Franco Birolo, Francesco Sicignano e lo stesso Mario, perché chi si difende in casa propria da persone entrate con evidenti intenti criminali non deve essere processato e soprattutto non deve rischiare di subire delle condanne per il solo fatto di essersi difeso. E ciò, nonostante le opinioni e critiche contrarie di chi considerava questa riforma addirittura incostituzionale e di chi pensava che si creasse il Far West. Nulla di tutto ciò. Semplicemente, si è creata una situazione di maggiore tutela e giustizia per le vittime.”
spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati