Dati Covid in tempo Reale

All countries
194,669,939
Confermati
Updated on 25 July 2021 18:49
All countries
174,941,775
Ricoverati
Updated on 25 July 2021 18:49
All countries
4,172,559
Morti
Updated on 25 July 2021 18:49

Recovery. Von der Leyen oggi a Roma per consegnare a Draghi le pagelle Ue sul Pnrr italiano

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – La presidente della Commissione Ue,Ursula von der Leyen, è attesa alle 16.30 a Roma. In occasione della visita la von der Leyen consegnerà al premier Mario Draghi le pagelle di Bruxelles sul Piano nazionale di ripresa e resilienza italiano, che è stato approvato a pieni voti. La promozione ricevuta dal governo assicura all’Italia 25 miliardi di euro entro luglio, ossia la prima tranche dei 191,5 miliardi di euro che affluiranno fino al 2026.

Il nostro Piano è stato valutato da Bruxelles con tutte A e soltanto una B, alla voce “Costi”. Un ottimo risultato ottenuto dal governo italiano, che ci garantisce l’arrivo dei finanziamenti previsti dal Recovery.

Su undici capitoli esaminati, la valutazione del Pnrr italiano conterrà dieci A, in quanto per la Commissione “rappresenta una risposta bilanciata e completa alla situazione economica e sociale”, e “contribuisce in maniera efficace ad affrontare le sfide identificate dalle raccomandazioni” specifiche della Ue. In particolare, vengono valutati positivamente il piano per crescita e creazione di posti di lavoro, e la resilienza economica, sociale ed istituzionale. In più, le misure italiane in tema ambientale sono state giudicate in linea con quelle europee: il 37% ddel Pnrr sarà destinato a misure per la transizione climatica, tra cui progetti di efficientamento energetico degli edifici (Superbonus) e per favorire la concorrenza nel mercato del gas e dell’elettricità, e il 25% al digitale, con misure per la digitalizzazione delle imprese, incentivi fiscali per la transizione 4.0, la banda larga e il sostegno a ricerca e innovazione).

Con l’ok della Commissione parte ora la sfida dell’attuazione del Pnrr. Nel 2021 partiranno più di un terzo delle linee di intervento in programma di qui al 2026, oltre 120 su 323, per una spesa totale di 13,8 miliardi dove la voce più consistente sono gli incentivi di Transizione 4.0 (oltre 1,7 miliardi quest’anno) ma che saranno distribuiti anche per l’avvio di tanti cantieri, come quelli per il rilancio di Cinecittà.

Altre News

Articoli Correlati