Dati Covid in tempo Reale

All countries
244,226,405
Confermati
Updated on 24 October 2021 11:38
All countries
219,551,710
Ricoverati
Updated on 24 October 2021 11:38
All countries
4,961,719
Morti
Updated on 24 October 2021 11:38

Siede su un cavallo morto mentre è al telefono. Il campione Gordon Eliott si scusa

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Il celebre preparatore di cavalli irlandese Gordon Eliott, tre volte vincitore del Grand National (la competizione che si svolge annualmente all’Aintree Racecourse, presso Liverpool), si è dovuto scusare dopo che ha iniziato a circolare una foto che lo ritrae al telefono, seduto sulla carcassa di un cavallo morto.

Elliott ha detto in una dichiarazione che ha risposto ad una telefonata e si è seduto sul cavallo “senza pensarci” e l’immagine è stata scattata “qualche tempo fa”.

L’Irish Horseracing Regulatory Board (IHRB) ha avviato un’indagine.

La British Horseracing Authority (BHA) si è detta “sconvolta” e “considerando le proprie opzioni normative”.

“Le persone che lavorano nel nostro settore credono che i loro valori – la cura e il rispetto dei nostri cavalli – siano stati profondamente minati da questo comportamento”, ha detto il BHA. “A loro nome, ea nome di tutti gli amanti dei cavalli, diciamo ad alta voce che le corse ippiche britanniche lo trovano totalmente inaccettabile”.

Elliott, 43 anni, che vive nella contea di Meath, è un allenatore di grande successo che ha vinto il Grand National tre volte, di cui due con Tiger Roll.

“Mi scuso profondamente per qualsiasi offesa che questa foto ha causato”, ha detto.

“Posso affermare categoricamente che il benessere di ogni cavallo sotto la mia cura è fondamentale ed è stato fondamentale per il successo di cui abbiamo goduto.

“La foto in questione è stata scattata qualche tempo fa ed è avvenuta dopo che un cavallo era morto per un apparente infarto al galoppo.

“In quello che è stato un momento triste, ovvero quando un cavallo sotto la mia cura muore, la mia reazione iniziale è stata quella di rimuovere il corpo da dove era posizionato.

“Ero in piedi sopra il cavallo in attesa di aiutare con la rimozione del corpo, nel corso del quale, a mia memoria, ho ricevuto una chiamata e, senza pensarci, mi sono seduto per prenderlo. Sentendo un grido da uno della mia squadra , Ho fatto cenno di aspettare fino a quando non ho finito.

“Tali informazioni di base possono sembrare banali in questo momento e non dissiperanno le preoccupazioni di molte persone sia all’interno che all’esterno del mondo delle corse di cavalli”.

 

 

 

 

 

 

Altre News

Articoli Correlati