Centrodestra. In 200mila in Piazza San Giovanni. Salvini. “Al governo sono sporchi del sangue dei migranti”

402

Agenpress – Erano in  200mila i  sostenitori di LegaForza Italia e Fratelli d’Italia si sono riunite in piazza San Giovanni, a Roma, per partecipare alla manifestazione della Lega e del centrodestra.

“Siamo qui per dire no al governo delle tasse, delle manette, della burocrazia, del giustizialismo fuori controllo. Siamo qui per mandare a casa un governo non eletto dagli italiani”, ha detto il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, accolto dall’ovazione dei manifestanti presenti in piazza.

“Uniti siamo la maggioranza naturale del Paese, solo così potremo cambiare tutta l’Italia”, ha sottolineato Silvio Berlusconi. “Dopo 25 anni siamo ancora l’unica possibilità di un governo serio capace di farci rispettare in Europa e nel mondo. Siamo tutti indispensabili: Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia. Vinceremo tutte le prossime elezioni regionali e nazionali”.

“Noi difenderemo Dio, patria e famiglia, fatevene una ragione”, ha detto Giorgia Meloni dal palco di piazza San Giovanni. “Difenderemo l’Europa dall’islamizzazione. Costruiremo un governo che dice che l’immigrazione illegale non si può fare in Italia. Non ci sono scuse: su questo non si torna indietro. Se servono i muri si costruiscono, se servono i blocchi si fanno”.

“Davanti a 200mila persone chiedo a Salvini e Berlusconi formalmente, una volta per tutte, di dire mai col Pd e mai col M5s”, ha poi aggiunto invitando i leader sul palco alla firma al “patto anti-inciucio”.

“Al governo abbiamo gente con le mani sporche di sangue”, ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, aggiungendo che “chi veramente applica l’insegnamento del Vangelo e della Bibbia è chi si applica per impedire le partenze”.

“Torneremo al governo senza trucco e senza inganno”, ha dichiarato Matteo Salvini. “Voglio un paese libero, dove si governa senza aspettare la telefonata di Merkel e Macron, l’Italia agli italiani, governata dagli italiani per gli italiani, rivedendo il fiscal compact, le regole delle banche. Adesso se ne sono accorti tutti che questa Europa non va bene e bisogna cambiare le regole”.

In piazza San Giovanni “c’è il popolo dal volto pulito contro le élite, chiuse nel palazzo alla Leopoldina e a casa Rousseau”, ha aggiunto.  “Sorrido quando sento Beppe Grillo che vorrebbe togliere il voto agli anziani. Oggi tocca a loro, poi lo faremo con i disabili”.