Da UE 500 Mln a Giordania. Regimenti (Lega): “Apertura significativa a nostre politiche”

386

Agenpress. “Siamo molto soddisfatti del via libera dato oggi dal Parlamento europeo ai fondi per la Giordania, che otterrà così un sostegno macrofinanziario di 500 milioni di euro. I 654 voti a favore e i soli 28 contrari dimostrano la bontà del lavoro svolto dal gruppo Identità e Democrazia (ID), presieduto dall’eurodeputato della Lega Marco Zanni. Questa volta il buon senso ha prevalso su un’Europa miope, abituata a osteggiare le nostre iniziative con un ‘cordone sanitario’ inaccettabile”.

È quanto dichiara l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti (Identità e Democrazia – ID), al termine della votazione in Plenaria a Bruxelles.

“La Giordania finora ha giocato un ruolo fondamentale nel quadro della drammatica crisi dei rifugiati in Medio Oriente, nonché nella lotta al terrorismo islamico e nella protezione dei diritti umani e delle libertà fondamentali, soprattutto nei confronti delle donne” sottolinea Regimenti, medico legale e relatrice per il monitoring group Mashreq, in commissione Inta, che in precedenza aveva adottato il provvedimento all’unanimità.

“Grazie ai fondi concessi, la Giordania, il cui ruolo resta strategico per l’Europa – conclude l’esponente della Lega –  potrà riprendere un percorso di crescita economica e attuare le necessarie riforme sociali, finora ostacolate dall’instabilità dei limitrofi Siria e Iraq, che hanno costretto il Paese a farsi carico negli ultimi anni di oltre 1,3 milioni di rifugiati siriani, con un conseguente impatto negativo sul bilancio”.