Codacons: nel 2019 la casa è costata 140 euro in più a famiglia

738

Agenpress. Nel 2019 una famiglia media ha speso per la propria casa tra acqua, elettricità e combustibili, 140,8 euro in più rispetto all’anno precedente, aggravio che sfiora i +150 euro se si considera un nucleo con due figli. Di contro, per le comunicazioni la famiglia “tipo” ha risparmiato 57,4 euro, risparmio che raggiunge i -80 euro se si considera una coppia con due figli.

Lo afferma il Codacons, che analizza oggi voce per voce i dati diffusi dall’Istat relativi all’andamento dei prezzi nel 2019.

L’anno che si è da poco concluso, con la sua inflazione allo 0,6%, ha determinato una mini-stangata da +185 euro annui per la famiglia “tipo” e +243 euro per un nucleo con due figli, a parità di consumi e considerando la spesa mensile per consumi delle famiglie fornita dall’Istat – spiega il Codacons – Non tutte le voci che compongono il paniere sono però cresciute allo stesso modo: ad esempio per vestirsi una coppia con due figli ha speso lo scorso anno appena 7,1 euro in più rispetto al 2018, grazie ai prezzi quasi fermi nel comparto abbigliamento e calzature (+0,3%). La stessa famiglia ha però pagato 31 euro in più per mangiare fuori e consumare pasti in bar e ristoranti (+1,3%).

E se crolla la spesa per le comunicazioni (-80,1 euro nel 2019) per muoversi e spostarsi tariffe e prezzi in aumento dello 0,8% hanno prodotto un maggior esborso di +44,7 euro su base annua. E’ andata bene per l’alimentazione, voce che assorbe il 18% della spesa annua delle famiglie: per mangiare una famiglia “tipo” ha speso appena 44,3 euro in più rispetto al 2018, aggravio che sale a +61 euro per una coppia con due figli – conclude il Codacons.

Di seguito le elaborazioni Codacons sulle variazioni di spesa delle famiglie nel 2019 per capitolo:

  

  Inflazione 2019 Variazione spesa famiglia “tipo” Variazione spesa famiglia con due figli
Prodotti alimentari e bevande analcoliche +0,8% +44,3 euro +61 euro
Bevande alcoliche e tabacchi +2,2% +12,3 euro +15,6 euro
Abbigliamento e calzature +0,3 +4,3 euro +7,1 euro
Abitazione, acqua, elettricità e combustibili +1,3 +140,8 euro +149,1 euro
Mobili, articoli e servizi per la casa 0 0 0
Servizi sanitari e spese per la salute +0,5% +7,2 euro +8 euro
Trasporti +0,8% +28 euro +44,7 euro
Comunicazioni -7,7% -57,4 euro -80,1 euro
Ricreazione, spettacoli e cultura -0,1% -1,5 euro -2,4 euro
Istruzione +0,4% +0,77 euro +2,2 euro
Servizi ricettivi e di ristorazione +1,3% +20,3 euro +31 euro
Altri beni e servizi +1,7% +37,6 euro +52,5 euro

 

Fonte: elaborazioni Codacons su dati Istat