Chi sarà il giocatore che vincerà la Scarpa d’Oro 2020

1204

Agenpress. La scarpa d’oro è un premio molto importante nelle competizioni calcistiche europee. Questo trofeo è stato istituito nel 1967 e premia il giocatore che, tra tutte le competizioni europee, ha messo a segno più goal moltiplicato per il tasso di difficoltà del gioco di quel campionato. Insomma, per ottenere questo premio qua è necessario mettere a segno molti goal ed “imporsi” come marcatore assoluto a livello non solo nazionale ma continentale.

La competizione è stata vinta per 6 volte, di cui 3 consecutive, da Lionel Messi che ne è il massimo detentore. Tuttavia, l’informazione del sito playing.vg sembrerebbe smentire la possibilità che Messi sia tra i possibili vincitori di questo premio. Quanto meno per il momento. Ci sono, infatti, nella classifica attuale, dei ritorni alle stelle di vecchi fuoriclasse ed alcune sorprese molto interessanti.

Una sorpresa dal Baltico

 La Meistriliiga è il massimo campionato di calcio estone. Una competizione semi sconosciuta a livello continentale se non per un nome che compare, in quinta posizione, tra i candidati per la vittoria della Scarpa d’Oro. Si tratta di Erik Sorga, il fuoriclasse locale che, classe 1999, ha messo a segno 31 goal e 7 rigori in una stagione distaccando moltissimo il secondo classificato al titolo di capocannoniere. Alassana Jatta, del Paide, infatti, ha messo a segno appena 13 goal. Purtroppo, però, la difficoltà di gioco del campionato estone non è così elevato.

Il coefficiente di gioco è pari ad 1 e, per questo motivo, il punteggio di Sorga ne è stato molto limitato per quanto sia stato assolutamente incredibile. Sorte simile per l’attuale detentore del 6° posto, il biellorusso Illija Skuryn, dell’Energetik che, con 19 goal, ha raggiunto, pressapoco, lo stesso punteggio di Sorga.

Lo scontro anglo – tedesco per il podio

 In appena 4 punti si trovano ben 3 giocatori di calibro molto alto. Il best of the rest è Robert Lewandowski che, con i suoi 19 goal ed i suoi 38 punti, è al diretto inseguimento della testa della classifica. Insegue, per il momento, Timo Werner del Lipsia. Il giocatore tedesco della squadra sponsorizzata Red Bull è stato la sorpresa della Bundesliga con ben 18 goal, uno in meno di Lewandowski. Attualmente, il lavoro di Werner è stato fondamentale per lo straordinario posizionamento del Lipsia, prima al comando con 37 punti contro i 35 del Borussia M’gladbach.

Quarto, ma non meno pericoloso, si posiziona una vecchia conoscenza del calcio inglese. Jamie Vardy, trainatore del Leicester City nella stagione dello scudetto, è di nuovo sotto la luce della ribalta d’oltre Manica. L’inglese è a quota 17 goal, miglior realizzatore della competizione.

La corsa in solitaria di un italiano

Chi l’avrebbe mai detto che proprio Ciro Immobile sarebbe stato la sorpresa di questa Scarpa d’Oro 2020. Il calciatore della Lazio ha segnato ben 20 goal in questa stagione 2020 che, moltiplicando il suo risultato per il coefficiente di gioco della Serie A italiana, lo catapulta al primo posto con 40 punti.

Le carte in tavola per vincere il premio ci sono, ora bisogna solo che l’attaccante resista alla pressione e continui a macinare goal per la squadra dell’aquila.