Mutui degli Enti Locali. Uncem: bene decisione CDP di sospendere pagamento quota capitale

483

Agenpress. Uncem ringrazia Cassa Depositi e Prestiti per le misure appena varate a favore degli Enti locali. “Un pacchetto di decisioni che va nella direzione giusta – commenta il Presidente Uncem, Marco Bussone – per sostenere gli Enti locali in questa difficile fase di emergenza”. CDP offre infatti un supporto finanziario a Comuni, Città Metropolitane, Province e Regioni per far fronte all’emergenza con la più vasta operazione di rinegoziazione: 7.200 Enti potranno rinegoziare circa 135 mila prestiti per un debito residuo complessivo di 34 miliardi di euro. La misura consentirà di liberare risorse, nel 2020, fino a 1,4 miliardi di euro, che gli enti potranno destinare anche ad interventi per far fronte all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Uncem si è unita nelle scorse ore alle richieste in questa direzione fatte da Anci e Upi.

Al 30 giugno e al 31 dicembre gli Enti si troveranno a pagare solo la quota di interessi. Inoltre, Uncem apprezza la nova linea di operatività da parte di Cassa Depositi e Prestiti, che consente il finanziamento fino a 2 miliardi di euro a supporto dei fabbisogni finanziari delle medie e grandi imprese (indicativamente con fatturato superiore ai 50 milioni di euro) per esigenze temporanee di liquidità, supporto al capitale circolante e sostegno agli investimenti previsti dai piani di sviluppo delle aziende. L’erogazione dei fondi potrà avvenire anche in pool con altre Istituzioni finanziarie, mediante finanziamenti con quota di CDP di importo compreso tra 5 e 50 milioni di euro e durata fino a 18 mesi.

“L’operazione di Cassa Depositi e Prestiti – aggiunge il Presidente Uncem – raccoglie proposte delle Associazioni degli Enti locali e apre la strada per una serie di altre misure a supporto dei Comuni che auspichiamo possano trovare spazio nella conversione del DL CuraItalia e nel Decreto economico di aprile annunciato dal Governo”.