La Cina minaccia chi “interferisce”. Sassoli, a Hong Kong si verificano fatti che ci riguardano

418

AgenPress –  “Gli affari di Hong Kong riguardano gli affari interni della Cina e nessun Paese ha il diritto di interferire”.

Così ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, in risposta alle dichiarazioni di ieri del ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian, secondo cui Parigi prenderà delle “misure” sulla politica di Pechino nei confronti di Hong Kong.

“Come parlamentari dobbiamo dare prova di solidarietà” con la popolazione di Hong Kong “e prendere posizione contro l’erosione della libertà e il crescente autoritarismo di cui siamo testimoni. Credo di interpretare il sentimento di tutti i colleghi e le colleghe nell’invitare le autorità competenti al rispetto degli impegni internazionali e delle libertà fondamentali”, ha detto il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, in apertura dei lavori della plenaria a Bruxelles.

A Hong Kong, nota Sassoli, si verificano “sviluppi estremamente importanti, che ci riguardano. Ammiro e ammiriamo tutti il coraggio e la determinazione dei cittadini di Hong Kong, molti dei quali stanno rischiando la loro libertà personale in difesa del mantenimento di una società democratica, libera e aperta”. “Quella che un tempo era una realtà democratica, dove lo Stato di diritto, le libertà fondamentali e un alto grado di autonomia facevano parte della vita quotidiana, ora rischia di essere mortificata”.