Hong Kong. Borrell (UE), a fianco dei cittadini, legge sicurezza avrà impatto sulle relazioni

321
L'Alto rappresentante Ue Josep Borrell

AgenPress –  “Le recenti azioni” della Cina con la “draconiana” legge sulla sicurezza imposta ad Hong Kong, “cambiano le regole. Questo richiederà una revisione del nostro approccio ed avrà un chiaro impatto sulle nostre relazioni”.

Così l’Alto rappresentante della Ue, Josep Borrell, al termine della discussione con i ministri degli Esteri europei. “Ho proposto di lavorare ad un approccio europeo coordinato – ha spiegato – con un mix di azioni a livello dell’Ue e degli Stati membri. Resteremo al fianco dei cittadini di Hong Kong”.

“Alcuni Paesi nei prossimi giorni potrebbero già annunciare delle misure” nei confronti della Cina, a seguito della discussione al Consiglio di oggi, ha spiegato Borrell. Tra queste, un riesame “dell’export di tecnologia sensibile specifica a Hong Kong” (come gaslacrimogeno e proiettili di gomma), degli accordi di estradizione, e dei consigli per i viaggi. Inoltre si studieranno anche possibilità di rafforzare borse di studio per gli studenti di Hong Kong” e sono state discusse anche possibilità per i visti.