Pakistan. Rapita, violentata e data in sposa un’altra ragazza cristiana. E’ riuscita a salvarsi

160

AgenPress – Non si fermano i rapimenti di ragazze cristiani. Un altra ragazza di 16 anni è stata rapita, violentata, fatta convertire con la forza e poi data in sposa a uno dei suoi rapitori nella provincia del Punjab orientale.

La vicenda è avvenuta nel distretto di Faisalabad il 28 settembre, quando la giovane è stata rapita da casa sua. La ragazza ha denunciato alla polizia di essere stata portata in una casa dove tre uomini l’hanno violentata per due giorni. Successivamente, è stata portata in una madrasa per la conversione e poi in un tribunale locale dove ha firmato il contratto matrimoniale con uno dei rapitori. “Hanno minacciato di uccidere me e la mia famiglia, quindi ho firmato il contratto di matrimonio sotto pressione”, ha detto. All’inizio di questa settimana, è riuscita a fuggire e ha chiesto alla polizia di agire contro i suoi rapitori.

Attualmente si trova in una casa di accoglienza, poiché si è rifiutata di andare con i suoi genitori.