Dati Covid in tempo Reale

All countries
197,566,363
Confermati
Updated on 30 July 2021 13:58
All countries
176,957,422
Ricoverati
Updated on 30 July 2021 13:58
All countries
4,218,557
Morti
Updated on 30 July 2021 13:58

Bergamini (sottosegr. Rapporti parlamento): “Priorità immunizzare la popolazione”

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress. ll sottosegretario ai rapporti con il Parlamento Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia, é intervenuta ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

“Il cambio di passo del nuovo governo e’ sotto gli occhi di tutti –ha affermato Bergamini-, sin dal suo insediamento il Presidente Draghi ha annunciato di voler un maggiore coinvolgimento del Parlamento e questa discontinuità la vediamo con il Recovery e con i tanti provvedimenti che sono alle Camere.

Questo è un governo formato da forze che fino a pochi mesi fa si contrastavano e ora hanno deciso di lavorare insieme, facendo in Parlamento un lavoro di grande sintesi tra istanze diverse per far sì che il governo realizzi al più presto le sue priorità: il piano vaccinale, la ripresa economica  e il rientro dei nostri ragazzi a scuola dando loro la possibilità di tornare a vivere una vita normale.

É’ vero che fino a ieri lavoravamo distintamente e ci avversavamo quindi è una prova anche per noi, ma credo che tutta la classe politica beneficerà di questo ritrovato senso di responsabilità.

Io spero che questo governo riesca a raggiungere al più presto l’immunizzazione della nostra popolazione così da poter ritornare  a vivere, che si riescano ad attuare tutte quelle riforme che consentano all’economia di tornare a crescere e mi auguro che nella prossima legislatura tutte le forze politiche possano avviare una fase costituente per attuare quelle modifiche costituzionali che rendano il nostro Paese più moderno e competitivo a livello internazionale.

Abbiamo bisogno di una riforma del sistema fiscale, di una riforma della giustizia e della burocrazia. Per fare questo dobbiamo essere in tanti a condividere questo percorso, altrimenti si rischia di rimanere immobili.

Io credo che quest’epoca costringa ciascuno di noi a mettersi in discussione profondamente, a cercare di capire che non dobbiamo scambiare le convinzioni per puntigli.

Ed è per questo che siamo tutti chiamati ad un passo in avanti nel modo in cui concepiamo la nostra responsabilità politica. Abbiamo deciso di partecipare ad un governo sapendo che è un’esperienza temporanea che mira a raggiungere degli obiettivi, poi torneremo ognuno nel nostro alveo, ma dovremo evitare contrasti esclusivamente ideologici. Chi pensa che sia più importante mantenere le proprie convinzioni in assoluto anziché voltare pagina magari in questo discorso non ci rientra”.

Altre News

Articoli Correlati