Dati Covid in tempo Reale

All countries
176,312,852
Confermati
Updated on 12 June 2021 21:55
All countries
158,513,743
Ricoverati
Updated on 12 June 2021 21:55
All countries
3,805,641
Morti
Updated on 12 June 2021 21:55

Cina. La spiaggia “cremisi”, fatta non di sabbia ma di alghe, meta di turisti

AgenPress – Ogni autunno, i visitatori affollano il molo di Red Beach Wetland a Panjin City, nella provincia settentrionale del Liaoning, per ammirare l’insolita spiaggia cremisi sulla costa più settentrionale della Cina .
Tuttavia, questa “spiaggia” non è composta da sabbia. Le tonalità drammatiche sono causate dalla fioritura delle alghe che crescono sulla massiccia pianura fangosa della zona umida.
Soprannominata “la costa per il tempo libero più romantica della Cina” dai media locali, la piana fangosa di 6.667 ettari all’interno del Red Beach National Scenic Corridor è elencata come punto panoramico nazionale.
Il seepweed di Panjin, che ricopre la zona umida, inizia a germogliare in primavera e fiorisce in rosso già a luglio. La tonalità rossa diventa più vibrante in prossimità dell’autunno e dei picchi in settembre e ottobre, trasformando la distesa fangosa costiera in un tappeto cremisi. 
Secondo il Comitato Amministrativo del Red Beach Wetland Resort, l’area attira più di 2 milioni di turisti ogni anno.
Un tortuoso sentiero di legno è stato costruito sulla piana fangosa, consentendo ai visitatori di attraversare la spiaggia rossa.
Esistono circa 100 varietà di seepweed, che cresce nelle zone umide di marea, in tutto il mondo. Ma queste piante – chiamate anche Suaeda – sono raramente rosse. Il seepweed che cresce a Panjin è una specie unica.
La palude è anche famosa per i suoi granchi mitten, germogli di bambù e riso, l’ultimo dei quali è stato il riso ufficiale dei Giochi Olimpici di Pechino 2008.
Ospita oltre 260 specie diverse di uccelli migratori, tra cui gabbiani dal becco nero in via di estinzione e gru selvatiche dalla corona rossa, la seconda gru più rara al mondo.
Come molte altre attrazioni in Cina, la Red Beach Wetland è stata chiusa per contenere la diffusione del nuovo coronavirus. Ha riaperto ad aprile .
spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati