Dati Covid in tempo Reale

All countries
262,376,098
Confermati
Updated on 30 November 2021 04:04
All countries
235,146,281
Ricoverati
Updated on 30 November 2021 04:04
All countries
5,224,455
Morti
Updated on 30 November 2021 04:04

Cop26. Accordo “annacquato” da Cina ed India. Sharma, spieghino loro azioni. Greta: bla….bla…bla…

- Advertisement -

AgenPress – L’accordo conferma l’obiettivo di limitare a 1,5 gradi centigradi il riscaldamento globale, rispetto ai livelli pre-industriali, obiettivo per il quale è necessario garantire significative riduzioni delle emissioni globali di gas serra, con emissioni zero entro il 2050.

Il documento finale chiede quindi di “accelerare gli sforzi verso la riduzione graduale dell’energia a carbone” e di “eliminare gradualmente” i sussidi ai combustibili fossili, fornendo al contempo un sostegno mirato ai paesi più poveri e vulnerabili, in linea con i contributi nazionali, e riconoscendo “la necessità di sostegno verso una transizione giusta”.

- Advertisement -

Ai paesi che sottoscrivono l’accordo viene chiesto di “rivedere e rafforzare” i loro obiettivi di riduzione delle emissioni per il 2030 entro la fine del 2022, “tenendo conto delle diverse circostanze nazionali”. E ai paesi ricchi si chiede di “almeno raddoppiare” entro il 2025, rispetto ai livelli del 2019, i finanziamenti per sostenere l’adattamento dei paesi in via di sviluppo. “La Cop26 è finita. Ecco un breve riassunto: Bla, bla, bla. Ma il vero lavoro continua fuori da questi saloni. E noi non ci arrenderemo mai, mai”, ha scritto su Twitter l’attivista svedese Greta Thunberg.

La Cina e l’India dovranno spiegarsi alle nazioni vulnerabili al clima, ha affermato il presidente della COP26 Alok Sharma al termine del vertice.

Viene dopo che le due nazioni hanno spinto per il cambiamento del linguaggio sul carbone da “phase out” a “phase down” nell’accordo concordato a Glasgow.

- Advertisement -

Ma Sharma ha insistito sul fatto che l’accordo “storico” “mantiene 1,5 gradi a portata di mano”.

È il primo accordo sul clima in assoluto che prevede esplicitamente di ridurre il carbone, il peggior combustibile fossile per i gas serra.

Sharma ha affermato che l’accordo raggiunto nel patto sul clima di Glasgow è stato una “vittoria fragile” e ha esortato la Cina e l’India a “giustificare” le loro azioni nei confronti delle nazioni più vulnerabili agli effetti del riscaldamento globale.

Ha detto all’Andrew Marr Show della BBC One: “Chiederò a tutti di fare di più.

“Ma come ho detto, in relazione a quanto accaduto ieri, Cina e India dovranno spiegare se stesse e cosa hanno fatto ai paesi più vulnerabili al clima del mondo”.

Sharma, che ha dovuto trattenere le lacrime mentre chiudeva il vertice dopo l’intervento tardivo, ha aggiunto: “Non definirei quello che abbiamo fatto ieri come un fallimento: è un risultato storico”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati