Dati Covid in tempo Reale

All countries
240,190,120
Confermati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
215,766,611
Ricoverati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
4,893,211
Morti
Updated on 14 October 2021 18:56

Coronavirus. Oms. Trump minaccia stop fondi e accusa Tedros di aver coperto la Cina

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress – Il presidente Donald Trump ha minacciato di togliere per sempre  finanziamenti statunitensi dall’Organizzazione mondiale della sanità se non “si impegnerà a ottenere miglioramenti sostanziali nei prossimi 30 giorni”.

In una lettera al direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, Trump ha dichiarato: “È chiaro che i ripetuti passi falsi da parte sua e della sua organizzazione nel rispondere alla pandemia sono stati estremamente costosi per il mondo. L’unica via per l’organizzazione mondiale della sanità è se può effettivamente dimostrare l’indipendenza dalla Cina.
“La mia amministrazione ha già avviato discussioni con lei su come riformare l’organizzazione. Ma è necessario agire rapidamente. Non abbiamo tempo da perdere.”
La minaccia arriva in un momento straordinario. La pandemia di coronavirus ha ucciso oltre 90.000 americani e oltre 318.000 persone in tutto il mondo a fine lunedì e, mentre ci sono segnali promettenti da alcuni studi sui vaccini, non esiste una cura per il virus.
La lettera sottolinea inoltre la misura in cui la colpa rivolta all’OMS e alla Cina è diventata una parte determinante della risposta del presidente.  Quando molti dei suoi predecessori farebbero affidamento su istituzioni globali per contribuire a arginare la marea di una pandemia, l’ultimatum di Trump è solo l’ultimo segno della sua sfiducia verso le entità del mondo.
La lettera, rimarcando altre presunte lacune gestionali, la richiesta di un’indagine indipendente e la gestione di successo della crisi della Sars da parte dell’allora direttore generale Harlem Brundtland, conclude che “è evidente che i ripetuti passi falsi” dell’Oms nella risposta alla pandemia “sono stati estremamente costosi per il mondo. L’unico via davanti all’Oms è se può attualmente dimostrare indipendenza dalla Cina.
La mia amministrazione ha già iniziato le discussioni su come riformare l’Organizzazione”.
In caso contrario, in assenza di cambiamenti significativi, “non permetterò che i dollari dei contribuenti americani continuino a finanziare un’Organizzazione che, allo stato, non sta chiaramente servendo gli interessi dell’America”.
Trump ha criticato in particolare l’OMS per “giocabilità politica” per aver elogiato le severe restrizioni sui viaggi interni della Cina pur essendo “inspiegabilmente contro la mia chiusura del confine degli Stati Uniti”.
Ha continuato a sottolineare la riaffermazione dell’OMS “dell’affermazione ormai sfatata della Cina secondo cui il coronavirus non poteva essere trasmesso tra gli umani”.
La mossa arriva dopo che Trump ha temporaneamente sospeso i finanziamenti per l’organizzazione il mese scorso.
“Gli Stati Uniti finanziano ogni anno da $ 400 a $ 500 milioni all’OMS”, ha detto Trump all’epoca, osservando che la Cina “contribuisce con circa $ 40 milioni”.
“Se l’OMS avesse fatto il suo lavoro per convincere gli esperti medici in Cina a valutare oggettivamente la situazione sul campo e per denunciare la mancanza di trasparenza della Cina, l’epidemia avrebbe potuto essere contenuta alla fonte con pochissima morte”, ha detto Trump.
Tedros ha risposto all’epoca affermando che l’OMS continuerà a lavorare con altri paesi e ha sostenuto che l’unità è la chiave per combattere il coronavirus.
La decisione di Trump di ritirare temporaneamente i fondi dall’OMS segue uno schema di scetticismo delle organizzazioni mondiali iniziato molto prima dell’epidemia di coronavirus Il Presidente ha messo in dubbio il valore dei finanziamenti statunitensi inviati alle Nazioni Unite, si è ritirato dagli accordi climatici globali e ha agitato il mondo Organizzazione commerciale – sostenendo che tutti stavano strappando gli Stati Uniti.
Durante tutta la sua presidenza, Trump ha criticato la Cina e le istituzioni globali per problemi che affliggono gli Stati Uniti e la pandemia di coronavirus è servita come un altro punto di dati nei suoi attacchi.
Trump ha ripetutamente criticato l’OMS come “incentrato sulla Cina” e non riuscendo a “valutare oggettivamente la situazione sul terreno e richiamare la mancanza di trasparenza della Cina” mentre il bilancio delle vittime del coronavirus aumenta a livello globale.
I suoi commenti difficili, tuttavia, sono molto lontani dalle sue dichiarazioni passate sulla nazione e sul suo leader, Xi Jinping, che Trump ha elogiato per la sua trasparenza e la gestione dell’epidemia di gennaio.

Altre News

Articoli Correlati