Dati Covid in tempo Reale

All countries
200,480,777
Confermati
Updated on 4 August 2021 13:04
All countries
178,977,988
Ricoverati
Updated on 4 August 2021 13:04
All countries
4,263,633
Morti
Updated on 4 August 2021 13:04

Covid-19. Bozza dl. Arriva la “certificazione verde” per spostamenti tra Regioni di colore diverso

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Tornano le zone gialle e arriva la “certificazione verde” per gli spostamenti tra Regioni rosse e arancioni. E’ quanto si legge in una bozza, ancora suscettibile di modifiche, del decreto legge Covid atteso in Cdm domani. Le misure, scaglionate a partire dal 26 aprile come anticipato la scorsa settimana dal governo, dovrebbero avere validità fino al 31 luglio. Fino a questa data, infatti, dovrebbe essere disposta la proroga dello stato d’emergenza Covid.

Arriva la “certificazione verde” per gli spostamenti tra Regioni di colore diverso. Il certificato potrà essere cartaceo o digitale e varrà sei mesi per i vaccinati e per chi sia guarito dal Covid: per chi abbia concluso un intero ciclo di vaccinazione sarà rilasciato dalla struttura sanitaria che effettua la somministrazione; per chi sia guarito viene rilasciato dall’ospedale, medico di base o pediatra. Varranno invece 48 ore i certificati per chi abbia effettuato test molecolare o antigenico, rilasciati da strutture sanitarie o farmacie. Il pass verde sarà valido in tutti i paesi Ue. “Gli spostamenti in entrata e in uscita dai territori delle Regioni e delle Province autonome collocati in zona arancione o rossa sono consentiti ai soggetti muniti delle  certificazioni verdi”.

Rischia il carcere chi falsifica le certificazioni verdi. Lo prevede l’articolo 13, dedicato alle sanzioni, della bozza del provvedimento. Oltre alla sanzione pecuniaria dai 400 ai 3mila euro prevista anche per le altre violazioni delle disposizioni anti covid, alla falsificazione dei certificati si applicano le pene previste dagli articoli 476, 477, 479, 480, 481, 482, 489 del codice penale “aumentate di un terzo”. Vale a dire nel caso più grave, cioè quello di un pubblico ufficiale che produce un falso, con la reclusione da uno a sei anni aumentata di un terzo, ovvero fino a otto anni di carcere.

Nelle zone gialle, fino al 15 giugno sarà consentito un solo spostamento al giorno per andare a trovare parenti e amici tra le 5 e le 22 in massimo 4 persone oltre ai minorenni sui quali si esercita la responsabilità genitoriale. Nella bozza si ribadisce che lo spostamento nelle zone gialle è consentito sia all’interno della regione sia tra regioni dello stesso colore. In zona arancione lo spostamento è consentito solo in ambito comunale, mentre per uscire dalle zone arancione o rossa servirà la certificazione verde.

Altre News

Articoli Correlati