Dati Covid in tempo Reale

All countries
261,546,652
Confermati
Updated on 28 November 2021 15:02
All countries
234,490,001
Ricoverati
Updated on 28 November 2021 15:02
All countries
5,215,799
Morti
Updated on 28 November 2021 15:02

La Bielorussia avvia “indagine” su violenze al confine con la Polonia. Migranti bloccati in condizioni di gelo

- Advertisement -

AgenPress – La Bielorussia sta avviando un’indagine su quello che chiama “l’incidente” al confine bielorusso-polacco all’inizio di martedì, il rappresentante ufficiale del Comitato per i confini di stato, Anton Bychkovsky, ha detto al media statale bielorusso BelTA. La violenza è scoppiata quando i migranti hanno lanciato pietre contro le guardie di frontiera polacche che hanno risposto con gas lacrimogeni e cannoni ad acqua.

Bychkovsky ha affermato che la fiammata è stata istigata dalla parte polacca e li ha accusati di “azioni violente” contro i migranti al confine.

- Advertisement -

“In effetti, la recinzione si trova in territorio polacco, quindi le guardie di frontiera bielorusse non hanno il diritto legale di avvicinarsi. Per respingere i migranti, la parte polacca ha usato gas lacrimogeni”, ha detto Bychkovsky.

“Questo ha fatto arrabbiare ancora di più i profughi, che hanno iniziato a lanciare pietre, bastoni, tutto ciò che capitava in un momento critico, comprese le scarpe, contro le forze di sicurezza. In risposta, la parte polacca ha sparato getti d’acqua e granate stordenti contro i rifugiati disarmati. .”

Le autorità bielorusse hanno registrato l’uso di attrezzature speciali da parte delle forze di sicurezza polacche contro persone disarmate dalla parte bielorussa, ha affermato.

- Advertisement -

“Questo è considerato nient’altro che azioni violente contro persone che si trovano nel territorio di un altro paese. La parte bielorussa sta avviando un’indagine su questo incidente”, ha annunciato Bychkovsky.

I migranti sono bloccati in condizioni di gelo nella Polonia-Bielorussia e “a questo punto c’è pochissimo segno di un arretramento”, ha riferito martedì Matthew Chance.

La folla è stata spruzzata con cannoni ad acqua dopo l’escalation delle tensioni con le forze polacche martedì mattina. “C’era qualcosa di acre nell’acqua” che pizzicava gli occhi della gente e faceva tossire gli altri, ha riferito Chance dall’interno della folla.

Ha detto che le temperature scendono “ben al di sotto dello zero di notte” e possono scendere pericolosamente in basso in Bielorussia nel cuore dell’inverno.

“Questa crisi umanitaria sta andando contro il tempo delle stagioni … avremo davvero una situazione estremamente grave” se le temperature dovessero scendere nei prossimi giorni e settimane. 

Le persone non hanno un riparo sufficiente: la maggior parte ha accesso solo a una tenda o a un sacco a pelo e a pochi vestiti, mentre la crisi si trascina.

“Sono tutti bagnati, tutti hanno fame”, ha detto Chance, riassumendo il sentimento tra molti dei migranti radunati nel sito.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati