Mariupol. Appello della Croce Rossa. “Il tempo sta scadendo. Garantire acqua, cibo e medicinali”

- Advertisement -

AgenPress – La Croce Rossa ha esortato tutte le parti nel conflitto ucraino a raggiungere un accordo sugli aiuti umanitari, avvertendo che “il tempo sta scadendo” a Mariupol.

“Chiediamo a tutte le parti coinvolte nei combattimenti di mettere al primo posto gli imperativi umanitari”, ha affermato Peter Maurer, presidente del Comitato internazionale della Croce Rossa.

- Advertisement -

“Le persone a Mariupol hanno sopportato un incubo di vita o di morte durato settimane. Questo deve finire ora. La loro sicurezza e il loro accesso a cibo, acqua e riparo devono essere garantiti”.

Pensionati e bambini allo stesso modo, così come il personale del CICR, si stanno rifugiando in scantinati non riscaldati a Mariupol, dove i cadaveri erano disseminati nel centro della città, afferma una dichiarazione del CICR – descrivendo la sofferenza umana nella città portuale come “immensa”.

L’ente di beneficenza ha chiesto un “accordo concreto, preciso e attuabile” da attuare “senza indugio” in modo che i civili possano raggiungere la sicurezza – e ha esortato le forze militari a rispettare il cessate il fuoco e dare ai residenti il ​​tempo di andarsene.

- Advertisement -

Ha fatto appello a entrambe le parti “per rispettare il diritto umanitario internazionale” e non prendere di mira le infrastrutture civili, gli ospedali o il personale medico.

“La storia guarderà indietro a ciò che sta accadendo a Mariupol con orrore se non verrà raggiunto un accordo tra le parti il ​​più rapidamente possibile”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati