Dati Covid in tempo Reale

All countries
240,190,120
Confermati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
215,766,611
Ricoverati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
4,893,211
Morti
Updated on 14 October 2021 18:56

Napoli. Sciopero lavoratori della Whirlpool. Il canto delle operaie risuona nella città

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Siamo il grido libero e feroce di lavoratori messi su una croce” già più volte utilizzato nel corso della lunga vertenza, è stato l’inno di lotta cileno, divenuto il canto simbolico della battaglia delle lavoratrici Whirlpool, ad aprire la giornata di mobilitazione.

E proprio il canto delle operaie della Whirlpool è risuonato a Napoli, in una Piazza Dante che stamattina si è riempita nel rispetto delle norme anti Covid: quattro ore di sciopero generale dell’industria e del terziario indetto da Cgil, Cisl e Uil per dare vita ad una manifestazione che ha riunito i lavoratori delle aziende in crisi nell’area metropolitana di Napoli. Al centro della scena i dipendenti di Whirlpool, pochi giorni dopo la chiusura definitiva del sito di via Argine nel quartiere di Ponticelli, unico stabilimento della multinazionale nel sud Italia.

Ad inaugurare la protesta sono state le lavoratrici che hanno intonano un grido di battaglia di origine cilena prima di lasciare spazio ai vari interventi sul palco delle Rsu di Whirlpool e delle altre imprese in difficoltà economica. Al fianco dei lavoratori presente in piazza anche una delegazione del Comune di Napoli, capitanata dal vicesindaco Enrico Panini, e l’ex Presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino.

“Siamo gli anticorpi del Paese, resistiamo e lottiamo perché attraverso di noi non si trovi la morte, ma la cura per tutti i lavoratori”, ha detto Vincenzo Accurso, Rsu Uilm, intervenendo dal palco di piazza Dante a nome dei lavoratori Whirlpool. “La multinazionale non può decidere per il nostro futuro, Whirlpool non si libererà facilmente di noi”. Il presidio degli operai nella fabbrica di via Argine, in corso dal 1 novembre, “proseguirà 24 ore su 24 con un’assemblea permanente per far capire quanto è importante questa vertenza, non solo per i lavoratori Whirlpool ma per tutto il Paese. Il governo non si sottragga rispetto agli impegni presi”.

 

Altre News

Articoli Correlati