Palermo. Dubbi sulla morte del bimbo morto a Sharm ed Skeikh. I genitori saranno sentiti in Procura

- Advertisement -

AgenPress –  Sarà dimesso questo pomeriggio Antonio Mirabile, padre del piccolo Andrea, morto a Sharm ed Skeikh dove era in vacanza con i suoi. Il padre, che, pure è stato male in Egitto, ha avuto una grave insufficienza renale che – fanno sapere i medici che lo hanno in cura dopo il trasferimento dall’Egitto – andrà seguita anche nelle prossime settimane.

“Ha avuto tutti i sintomi di una intossicazione che può essere ambientale, alimentare, da contatto – spiegano – sono in corso altri esami per capire cosa possa essere stata la causa di quanto successo”. Anche gli esami sull’autopsia del bimbo, effettuata ieri, potranno essere utili a comprendere quanto accaduto.

- Advertisement -

Mirabile e la moglie Rosalia Manosperti potrebbero essere sentiti dalla Procura nei prossimi giorni.  La Procura di Palermo, che indaga sul decesso, vuole ricostruire gli spostamenti della coppia per capire se a uccidere il piccolo sia stata una intossicazione da cibo, come sostenuto dai medici egiziani, o una intossicazione da contatto o ambientale. Il dubbio nasce dal fatto che nessun altro nel resort in cui alloggiava la coppia è stato male e dalla diagnosi fatta al padre a Palermo.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati