Dati Covid in tempo Reale

All countries
196,601,396
Confermati
Updated on 28 July 2021 22:55
All countries
176,272,451
Ricoverati
Updated on 28 July 2021 22:55
All countries
4,202,174
Morti
Updated on 28 July 2021 22:55

Sicilia. Dati falsi su Covid. L’ Assessore Salute Razza intercettato “spalmiamo i morti……”

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress  – I carabinieri del Nas di Palermo e del Comando provinciale di Trapani hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal gip di Trapani, su richiesta, in via di assoluta urgenza, della procura, nei confronti di appartenenti al Dipartimento regionale per le Attività sanitarie e osservatorio epidemiologico (Dasoe) dell’assessorato della Salute della Regione.

Gli arrestati, secondo quanto riferito, davano falsi dati sulla situazione epidemiologica a livello regionale, alterando il flusso dei dati riguardante la pandemia di Covid-19 e modificando il numero dei positivi e dei tamponi, diretto all’Istituto Superiore di Sanità, sulla base dei quali adottare i provvedimenti per il contenimento della diffusione del virus. I reati contestati sono falso materiale ed ideologico in concorso.

In tutto gli indagati sono 7. Secondo gli inquirenti avrebbero alterato i dati sulla pandemia (modificando il numero dei positivi, dei tamponi e dei decessi) diretto all’Istituto Superiore di Sanità, e condizionando così i provvedimenti adottati per il contenimento della diffusione del virus. Oltre a Razza e Di Liberti sono indagati Mario Palermo , Direttore del Servizio 4 del DASOE; Salvatore Cusimano, dipendente della Regione Siciliana, Emilio Madonia, dipendente della Società “Pricewaterhousecoopers Public Sector srl” , che gestisce il sistema informatico dei flussi dei dati dell’assessorato, Giuseppe Rappa e Roberto Gambino, dipendenti dell’Asp di Palermo.

L’assessore Ruggero Razza risulta indagato, sul quale “sebbene non emerga ancora compendio investigativo grave”, viene spiegato dagli inquirenti, “è emerso il parziale coinvolgimento nelle attività delittuose del dipartimento”.

“Spalmiamoli un poco…”,  diceva alla dirigente regionale che avrebbe dovuto comunicare i dati dei decessi per Covid in Sicilia all’Istituto Superiore di Sanità.  “I deceduti glieli devo lasciare o glieli spalmo?”, chiede lei non sapendo di essere intercettata. “Ma sono veri?”, chiede Razza. “Si, solo che sono di 3 giorni fa”, risponde. E Razza dà l’ok: “spalmiamoli un poco”.

La dirigente prosegue: “ah, ok allora oggi gliene do uno e gli altri li spalmo in questi giorni, va bene, ok. Mentre quelli del San Marco, i 6 sono veri e pure gli altri 5 sono tutti di ieri… quelli di Ragusa, Ragusa 5! E questi 6 al San Marco sono di ieri.. perché ieri il San Marco ne aveva avuti ieri altri 5 del giorno prima, in pratica. Va bene?” “Ok”, risponde l’assessore Razza.

Altre News

Articoli Correlati