Home Cronaca Internazionale Sud Sudan. Ferito in un agguato il Vescovo missionario, Monsignor Christian Carlassare

Sud Sudan. Ferito in un agguato il Vescovo missionario, Monsignor Christian Carlassare

0
314

AgenPress – Monsignor Christian Carlassare è rimasto vittima di un grave attentato nella notte tra il 25 e il 26 aprile di un grave attentato.

Originario di Schio (Vicenza), è il più giovane vescovo italiano. Nominato da Papa Francesco l’8 marzo di quest’anno dovrebbe essere ordinato vescovo a fine maggio.

P. Cristian è stato picchiato, insieme alla suora che era con lui, poi gli hanno sparato quattro proiettili alle gambe. Stando alle prime notizie l’attentato era pianificato pare per spaventarlo in modo che non venga consacrato vescovo.

Due persone armate, non ancora identificate, sono penetrate nell’abitazione del presule, missionario comboniano e nuovo vescovo di Rumbek, in Sud Sudan, e lo hanno colpito, sparandogli ripetutamente alle gambe. Dopo le prime cure da parte dei medici del Cuamm nell’ospedale di Rumbek, monsignor Carlassare è stato trasferito prima a Juba e poi a Nairobi, in Kenya, per trasfusioni di sangue vista la notevole perdita di sangue. Sembra comunque sia fuori pericolo.

Il vescovo, riferisce il sito dei comboniani, “è fuori pericolo e i medici del Cuamm si stanno prendendo cura di lui nell’ospedale di Rumbek, ma ha perso molto sangue e verrà presto trasferito nella capitale Juba e poi a Nairobi, dove sarà sottoposto a una trasfusione. Cosciente e sofferente padre Christian ha telefonato direttamente alla famiglia per informarla”.

“Pregate non tanto per me, ma per la gente di Rumbek che soffre più di me”, ha detto ai superiori. I fedeli di Rumbek, città a maggioranza dinka, una delle etnie più numerose in Sud Sudan, lo hanno accolto alla guida della diocesi lo scorso 16 aprile. Papa Francesco lo aveva nominato vescovo l’8 marzo di quest’anno a 43 anni. Si tratta del vescovo italiano più giovane posto alla guida della diocesi che fu anche di un altro missionario comboniano, padre Cesare Mazzolari. Ancora non si conosce il movente dell’attentato di cui il vescovo è rimasto vittima.