Sydney. Migliaia di cittadini costretti a lasciare le loro case a causa delle inondazioni

- Advertisement -

AgenPressA decine di migliaia di residenti è stato detto di evacuare le loro case a Sydney, a seguito di piogge torrenziali e inondazioni improvvise nella città più grande dell’Australia.

Le strade sono state interrotte, con 18 ordini di evacuazione solo nella parte occidentale di Sydney e avvertimenti di altri in arrivo.

- Advertisement -

“Questa è una situazione di emergenza pericolosa per la vita”, ha affermato Stephanie Cooke, ministro dei servizi di emergenza per lo stato del New South Wales.

“Ora stiamo affrontando pericoli su più fronti: inondazioni improvvise , inondazioni fluviali ed erosione costiera”, ha aggiunto esortando  le persone a riconsiderare i viaggi per le vacanze, con il maltempo che ha colpito all’inizio delle vacanze scolastiche.

Più di 200 millimetri (8 pollici) di pioggia sono caduti su molte aree con alcune colpite fino a 350 millimetri, ha affermato il Bureau of Meteorology, avvertendo dei rischi di inondazione lungo il fiume Nepean.
Le forti piogge hanno causato la fuoriuscita della diga principale di Sydney durante la notte, hanno affermato le autorità idriche, aggiungendo che la modellazione ha mostrato che la fuoriuscita sarebbe stata paragonabile a una grande fuoriuscita nel marzo 2021 press

L’area è stata colpita da inondazioni improvvise a marzo, provocando la morte di 20 persone.

- Advertisement -

Il suo avvertimento è arrivato quando il Bureau of Meteorology ha affermato che fino a 350 mm di pioggia avevano colpito alcune aree, rischiando inondazioni lungo il fiume Nepean.

Anche la diga principale di Sydney aveva iniziato a fuoriuscire durante la notte, un’ulteriore preoccupazione per le autorità.

Gli esperti affermano che l’emergenza inondazioni è stata aggravata dai cambiamenti climatici e da un fenomeno meteorologico a La Niña. A La Niña si sviluppa quando forti venti soffiano le calde acque superficiali del Pacifico lontano dal Sud America e verso l’Indonesia. Al loro posto salgono in superficie acque più fredde.

In Australia, a La Niña aumenta la probabilità di pioggia, cicloni e temperature diurne più fresche.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati