Ucraina. La Russia ha reclutato 16.000 combattenti siriani a 15mila dollari al mese

- Advertisement -

AgenPressLa Russia afferma di aver arruolato circa 16.000 reclute dal Medio Oriente, con i social media in Siria inondati di richieste di persone per unirsi alle truppe russe, arruolati per combattere con il benestare di Bashar al-Assad. Nel panorama di una Siria impoverita dalla guerra, tantissimi sono pronti a partire come militari per un compenso economico pur sapendo che potrebbero non tornare mai a casa. I mercenari appena arruolati inizierebbero per uno stipendio di circa 15mila dollari al mese. La maggior parte dei militari arriverebbe da Aleppo, Damasco, Deir Azzour, Homs, Hama e Raqqa.

Un reclutatore ha detto alla BBC: “Il reclutamento in Ucraina è esattamente come abbiamo reclutato in Libia; ci sono rappresentanti nelle regioni.

- Advertisement -

“Hai il diritto di cambiare la tua decisione dopo aver fatto domanda. Nessuno ti costringerà ad andare.”

L’economia siriana, già devastata dalla guerra civile, ora deve affrontare un aumento del prezzo di beni essenziali come il grano, gran parte del quale proviene da Ucraina e Russia, rendendo l’offerta russa ancora più allettante.

La Russia ha sostenuto il regime siriano durante la guerra civile del paese e le notizie statali russe affermano che i soldati siriani vogliono restituire il favore.

- Advertisement -

I mercenari, secondo l’intelligence ucraina, partiranno dalla base di Khmeimim e arriveranno sul territorio con voli giornalieri per il trasporto militare. Le forze armate pro regime in Siria sono state addestrate e sostenute dalle unità russe fin dalla fine del 2015, quanto Putin è intervenuto per mantenere il potere di Al Assad. Particolarmente attive le attività di reclutamento a Homs, dove decine di soldati hanno scelto di arruolarsi per stipendi “25 volte superiori a quello che percepiscono in Siria”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati