Home AP - Lazio Viterbo. 65enne uccide la moglie con il fucile e si suicida davanti...

Viterbo. 65enne uccide la moglie con il fucile e si suicida davanti alla figlia

0
64

AgenPress –  Un uomo di 65 anni ha ucciso la moglie con un colpo di fucile e poi si è tolto la vita con la stessa arma, davanti alla figlia. E’ accaduto ieri sera a Castel Sant’Elia nel viterbese. Sulla vicenda indagano i carabinieri. Da chiarire i motivi del gesto. Dalle prime informazioni sembra che la coppia si stesse separando.

Da una prima ricostruzione dei carabinieri ieri sera dopo le 20 l’agricoltore di origini sarde ha preso il fucile e ha sparato alla moglie. Poi ha puntato l’arma verso di sé e ha premuto il grilletto.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Civita Castellana. Rimangono ancora da chiarire i motivi del gesto. Dalle prime informazioni sembra che la coppia stesse in fase di separazione e che proprio per questo motivo l’uomo da qualche mese non vivesse più con la moglie. A quanto ricostruito dagli investigatori, sembra però che non ci fossero state avvisaglie che potessero far presagire un epilogo del genere.

Sono in corso anche accertamenti sull’arma, un fucile da caccia, per capire la provenienza. Al momento non risulta, infatti, che il 65enne avesse armi. Sotto shock l’intero paese dove la coppia con le due figlie vivevano da tempo. “Un dramma che ci coinvolge: la morte improvvisa dei coniugi, Ciriaco e Anna, qualcosa di tragico per tutta la nostra comunità” ha scritto su Facebook Vincenzo Girolami, sindaco di Castel Sant’Elia.

“Le parole sono strette, soprattutto nei momenti come questi – ha aggiunto il sindaco -. Esprimiamo il nostro cordoglio alle figlie, Valentina e Valeria, e a tutti gli altri familiari”. Ciriaco Pigliaru era arrivato a Castel Sant’Elia da bambino e, insieme al padre e al fratello, aveva messo in piedi un’azienda agricola. Poi l’incontro con Anna, il matrimonio e la nascita delle due figlie. Pochi anni fa la decisione di aprire una tabaccheria per iniziare una nuova vita.