Zelensky al Parlamento australiano. Fermare la Russia, il destino della sicurezza globale è deciso ora

- Advertisement -

AgenPress – “La cosa più terribile, se non fermiamo la Russia ora, se non la riteniamo responsabile, è che alcuni dei Paesi del mondo che non vedevano l’ora di una guerra simile contro i loro vicini, decideranno che queste cose sono possibili anche per loro. Il destino della sicurezza globale è deciso ora”. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelkensky in collegamento con il Parlamento dell’Australia.

 “Non abbiamo mai visto questo nel mondo, che un Paese inizi una guerra contro una nazione vicina, dichiarando apertamente la sua schiavitù o distruzione. Non lasciare nemmeno il nome di quella nazione. Non avere nemmeno la possibilità per questa nazione di vivere liberamente”, ha aggiunto.

“La distanza tra il nostro paese è grande, ma non esiste una distanza tra la brutalità dei russi e la nostra terra ucraina”.
- Advertisement -

Zelensky ha avvertito delle grandi implicazioni per la sicurezza globale se la Russia non verrà fermata e ha anche parlato di ciò che accadrà dopo la guerra, invitando nazioni e aziende a investire nella restaurazione dell’Ucraina. Zelensky ha parlato in particolare dello sviluppo di porti e città sul Mar Nero e della ricostruzione del settore navale.

 “Nessuno può dire che nessuna parte del mondo sia al sicuro dalla contaminazione radioattiva che avverrà se verranno usate armi nucleari. Un Paese che sta usando il ricatto nucleare dovrebbe ricevere sanzioni che dimostrino che tale ricatto è distruttivo per il ricattatore”, ha detto ancora mettendo in guardia sulla minaccia dell’uso di armi nucleari.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati