Istat: reddito familiare ancora sotto dell’8,8% rispetto al 2007

417

Agenpress –  Nonostante la crescita registrata nel 2017, la contrazione complessiva dei redditi rispetto al 2007, anno precedente la crisi economica, resta ancora notevole, con una perdita in termini reali pari in media all’8,8% per il reddito familiare.

Lo rileva l’Istat spiegando che nel Mezzogiorno il livello di reddito medio è più basso dell’11,9%, nel Centro dell’11%, del 6,7% nel Nord-ovest e del 6% nel Nord-est. la diminuzione dei redditi familiari in termini reali è più alta per le famiglie più numerose mentre è decisamente più contenuta per le famiglie con due componenti (-1,8%).

L’Istat segnala che la diminuzione dei redditi familiari in termini reali rispetto al 2007 è più alta per le famiglie più numerose con -8,2% nel caso di tre componenti, -11,4% per quelle di quattro e -14,0% per le famiglie con cinque o più componenti). Il reddito reale migliora rispetto al 2007 per le famiglie con un solo componente (+0,7%).

Nel 2017, il reddito familiare inclusivo degli affitti figurativi (delle case di proprietà) è stimato in media pari a 36.293 euro; l’incremento in termini reali è pari all’1,7%, presentando, in virtù della crescita degli affitti figurativi (+4,8% rispetto al 2016), un aumento più elevato di quello registrato per il reddito familiare al netto di questa componente.