Avvocati: Trentini (Unaep), presentata alla Camera nostra proposta su riforma ordinamento

210

Agenpress. “A seguito degli incontri con alcuni parlamentari svolti nei mesi scorsi, è stata consegnata all’on. Ciro Maschio una bozza di legge per la riforma dell’ordinamento della professione di avvocato pubblico”.

Ad annunciarlo è l’avvocato Antonella Trentini, presidente di Unaep (Unione Nazionale Avvocati Enti Pubblici).

“L’on. Maschio si era impegnato a presentare e sostenere la nostra proposta, che infatti è stata presentata ufficialmente e di cui gli siamo grati per la parola data e mantenuta. Occorre evidenziare – sottolinea Trentini – un sano realismo, atteso che l’iter normativo è lungo, insidioso e tutt’altro che semplice”. Quella dell’avvocato pubblico, ricorda il presidente di Unaep, “è una professione che agli Enti Pubblici consente di vincere oltre l’80% della cause affrontate. La percentuale altissima di contenziosi vinti, che in diversi Enti Pubblici sfora anche il tetto del 90% delle cause affrontate, ha un significato importante anche in termini di risparmi economici per lo Stato”.

Unaep, sindacato nato nel 1971, è oggi presente in tutta Italia con propri iscritti, è articolata in sedi regionali e conta oltre 900 iscritti su un bacino totale di avvocati iscritti all’elenco speciale di circa 4.000 unità. Nell’ultimo decennio Unaep si è imposta nel panorama forense, giurisdizionale e politico come interlocutore affidabile, propositivo, concreto, collaborando sia all’erogazione della formazione con stipula di apposito protocollo d’intesa con il CNF e con la Scuola Superiore del CNF, che con gli organi parlamentari per l’elaborazione dei provvedimenti di legge che la riguardano: dall’art. 23 della riforma forense, che riporta i principi di indipendenza ed autonomia, la cui tutela costituisce oggetto e scopo dell’Associazione; all’attività nelle Commissioni parlamentari per la Legge di Stabilità, per il DL 90/2014.