Italiani all’estero, Sottosegretario Merlo in Svizzera per inaugurare nuova sede consolare a San Gallo

366
Il Sen. Ricardo Merlo, Sottosegretario agli Esteri e presidente del MAIE

Agenpress. Prima missione ufficiale dell’anno per il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, fondatore e presidente del MAIE – Movimento Associativo Italiani all’Estero, che sarà in Svizzera dal 17 al 19 gennaio per fare tappa a Zurigo e poi a San Gallo; qui, Merlo inaugurerà una nuova sede Consolare.

Il Sottosegretario arriverà a Zurigo in mattinata; ad accoglierlo ci sarà il Console Generale Giulio Alaimo. Subito trasferimento alla Scuola statale (Infanzia ed Elementare) e Media paritaria, dove l’esponente del governo italiano terrà un colloquio con la Dirigente scolastica ministeriale Claudia Curci, e poi visita alla Camera di Commercio Italiana in Svizzera, con l’incontro con il Presidente Vincenzo di Pierri.

Poi il Sottosegretario della Farnesina visiterà la Casa d’Italia di Zurigo. Seguirà la riunione col Vice Sindaco di Zurigo, Filippo Leutenegger. Al termine, trasferimento al Liceo Freudenberg per un evento con la comunità italiana aperto a chiunque volesse partecipare.

Il giorno seguente, 18 gennaio, partenza per San Gallo, dove il senatore Merlo – accompagnato dal suo staff – giungerà intorno alle ore 10 del mattino. Ad accoglierlo ci sarà il Presidente del Com.It.Es. di San Gallo, Sergio Giacinti. Il senatore parteciperà alla riunione del Comitato e poi a un pranzo offerto dal Centro italiano di San Gallo. Tra i vari appuntamenti in agenda, anche una breve visita alla “Fabbrica della Bontà” di cui è titolare il Signor Pietro Cappelli Coordinatore MAIE in Svizzera.

Nel pomeriggio Ricardo Merlo inaugurerà il nuovo Consolato onorario, dando così soddisfazione alle richieste della comunità italiana locale. Presenti all’evento, tra gli altri, l’Ambasciatore d’Italia in Svizzera Silvio Mignano, il Console, il sindaco di San Gallo, il presidente del Comites, il Segretario Generale del CGIE, Michele Schiavone, il coordinatore MAIE di San Gallo, Pietro Cappelli, la coordinatrice MAIE Europa, Anna Mastrogiacomo, oltre a illustri ospiti e rappresentanti delle autorità locali.

“Continuiamo a lavorare senza pause per migliorare la qualità di vita dei nostri connazionali residenti oltre confine”, dichiara il Sottosegretario Merlo, che prosegue: “In Svizzera risiedono oltre 600mila italiani, una enorme comunità a cui dobbiamo prestare attenzione e assistenza. Il Consolato Generale di Zurigo è conosciuto anche per la sua efficienza e la sua grande produttività: un fiore all’occhiello della rete consolare italiana, un modello di successo che funziona benissimo”

“A San Gallo – prosegue Merlo, avviandosi alla conclusione – con l’istituzione del nuovo Consolato onorario andiamo incontro alle richieste della comunità italiana, dimostrando ancora una volta quanto sia importante per questo governo ascoltare il territorio e portare soluzioni. Continueremo dando massima attenzione alle richieste dei nostri connazionali, ovunque essi siano nel mondo”.