Iva, Codacons: consumatori contrari a qualsiasi revisione dell’imposta, se non al ribasso

391

Agenpress. Nettamente contrario il Codacons a qualsiasi ipotesi di rimodulazione dell’Iva, e anche solo pensare di incrementare l’imposta su alcuni beni specifici è una idea folle.

Lo afferma l’associazione dei consumatori, commentando la proposta della segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

“Tutti i consumatori italiani sono contrari a qualsiasi incremento dell’Iva, indipendentemente dalla tipologia di bene che sarà interessato – spiega il presidente Carlo Rienzi – L’unica revisione delle aliquote che possiamo accettare è quella al ribasso, considerato che gli aumenti dell’Iva applicati negli ultimi anni hanno avuto l’effetto contrario a quello sperato, abbattendo i consumi e riducendo il gettito per le casse statali”.

“In un momento storico in cui i consumi delle famiglie sono al palo e l’industria versa in condizione di crisi, non è pensabile aumentare l’Iva sui beni di lusso o su altri generi non indispensabili, perché qualsiasi incremento delle aliquote produrrebbe effetti negativi per la nostra economia, con danni diretti per le famiglie” – conclude Rienzi.