Coronavirus. L’Oms difende la Cina, è di origine animale. “Possiamo imparare dai cinesi”

510

Agenpress – “C’è un legame coi pipistrelli,  dobbiamo capire l’ospite intermedio. Da tutte le prove viste, più di 15.000 sequenze genetiche, ritengo che questo virus sia di origine animale”. Lo ha sottolineato la dottoressa Maria Van Kerkhove dell’Oms, in merito alle dichiarazioni del segretario di Stato Usa Mike Pompeo secondo il quale il virus potrebbe essere nato in laboratorio cinese.

“Possiamo imparare dagli scienziati cinesi e scambiarci conoscenze” ma se questo “diventa un’indagine aggressiva verso un comportamento sbagliato allora è un problema politico, non scientifico. La scienza dev’essere al centro e una ricerca su basi scientifiche sulle origini del virus sarebbe di beneficio per tutti”,  ha detto il capo del programma di emergenze sanitarie dell’Oms, Mike Ryan, rispondendo a una domanda sulle tesi di Mike Pompeo circa la presunta origine in un laboratorio cinese del coronavirus.